Voglia di Avena e Noci con yogurt magro biologico, bio-specialità di Fattoria Scaldasole

Che ne direste di un giro in fattoria, in una piacevole giornata di sole? Green Planet accetta l’invito e ci accompagna, nella prima settimana di luglio, a degustare, per la consueta Prova L’Assaggio, uno degli innumerevoli prodotti che nascono nella Fattoria Scaldasole. Si tratta dello yogurt Bio “Voglia di avena e noci”, un esempio di genuinità e naturalezza, frutto dell’esperienza di un’azienda, che si definisce “Bio da sempre” per impegno e passione.

Ci troviamo davanti a una specialità lattiero-casearia biologica con yogurt magro, in cui i fiocchi di avena, regina dei cereali, incontrano la delicatezza della noce, e insieme fondano le loro esclusive proprietà nutrizionali in una crema dolce e avvolgente, deliziosa al palato. Questo yogurt è confezionato in un barattolino di plastica, con capsula di alluminio, avvolto in un cartoncino di carta, che all’esterno riporta delle simpatiche illustrazioni stilizzate degli ingredienti, mentre all’interno promuove le golose e nuove specialità “Ricorda il gelato”. Obiettivo ecologico raggiunto dall’Azienda Scaldasole, che promuove il riciclo e sostiene la raccolta differenziata, diminuendo del 30% l’impiego del materiale nelle confezioni.

La gamma yogurt magro comprende e propone altri invitanti sapori come Ricotta arance e mandorle, Crema al limone e biscotto, Mele e cannella, Pere e cioccolato. Tutti certificati con marchio Bío Agricert.
Missione biologica dello yogurt guadagnata con il massimo dei voti, aggiudicandosi uno sfizioso cinque, in un giudizio valutativo dedicato alla Prova Assaggio che va, come sempre, da 0 a 5.

Il prezzo nella GDO si attesta sull’1,80 euro. 

Si presta ad un consumo molto versatile, sia come merenda, come spuntino pomeridiano o come leggero dessert di fine pasto o cena. Un prodotto semplice e sano, un piacere “al cucchiaino” da gustare ad occhi chiusi, una fresca bio-specialità che potrà essere giudicata al meglio dagli amanti dello yogurt.

Fattoria Scaldasole è sorta nel 1987, nel comune di Monguzzo, tra le colline dell’Alta Brianza, lontano dalle città, per riscoprire la natura e cogliere i suoi prodigiosi doni, in una filosofia di amore e rispetto.

Stefania Tessari