Valsoia mangia la piadina Loriana

Valsoia, azienda leader nella produzione di prodotti alimentari derivati dalla soia, ha acquisito il marchio Loriana, che contraddistingue le piadine dell’azienda Deco Industrie di Bagnacavallo in provincia di Ravenna.

Nei giorni scorsi, infatti, è stato concluso un accordo preliminare per la cessione del ramo d’azienda della realtà romagnola che si occupa della produzione di piadine. Il controvalore definito è di 12,98 milioni di euro oltre al capitale circolante netto a servizio del ramo. È previsto che l’operazione avrà efficacia a partire dal prossimo 31 dicembre. Sino a tale data l’attività di distribuzione dei prodotti proseguirà in capo al venditore ed alla sua rete commerciale.

Loriana, lanciata sul mercato agli inizi degli anni ’70, vanta una presenza consolidata nel mercato italiano con un fatturato previsionale di fine 2020 in crescita e superiore ai 9 milioni di euro. L’accordo tra Deco e l’azienda di Bologna prevede che la produzione della piadina Loriana proseguirà negli attuali stabilimenti della Deco a Forlì, mantenendo inalterata l’esistente filiera di approvvigionamento, interamente tracciata.

L’operazione, che non prevede la cessione di crediti o debiti finanziari, è integralmente finanziata con risorse già disponibili di Valsoia: per tale motivo non si prevede alcuna forma di assistenza finanziaria.