SANA se ci sei batti un colpo

Mentre il Cibus di Parma è rinviato al 2021 e il Macfrut di Rimini ha deciso di lanciare Macfrut Digital – una fiera puramente virtuale nelle date del 8, 9 e 10 settembre – nulla si sa di SANA, in calendario a Bologna dal 3 al 6 settembre.

Nulla si sa perché le date non sono state smentite. Sul sito ufficiale della manifestazione queste date fanno bella mostra di sé in home page sullo sfondo di un verde sgargiante. Ma se nella home page si clicca sulla voce “La Manifestazione” compare un testo in cui si legge: “L’appuntamento con SANA sarà da giovedì 10 a domenica 13 settembre: un cambio di data strategico che favorisce la visita degli operatori professionali e dei buyer internazionali e che si inserisce nel progetto di internazionalizzazione di SANA, volto ad incrementare le opportunità di investimento e lo sviluppo di sinergie con mercati internazionali”. Una bella confusione.

Quando l’11 maggio la Fiera di Parma rese pubblico il rinvio di Cibus al maggio 2021 e il giorno dopo, 12 maggio, Renzo Piraccini, presidente di Cesena Fiera, annunciò l’innovativa edizione di Macfrut, non furono in pochi a chiedersi quale sarebbe stata la decisione di SANA. Da allora però solo silenzio, almeno fino a questa prima mattina del 4 maggio.

Ufficiosamente si era saputo che a Bologna ci si stava ancora pensando ma che si sarebbe fatto tutto il possibile per tenere regolarmente la manifestazione a settembre. Poi, appunto, né conferme né smentite. Ma il SANA non può essere una fiera fantasma, per la quale non si pensa neppure ad aggiornare il sito ufficiale, è una manifestazione importante. Per cui, SANA se ci sei batti un colpo. (a.f.)