Linea legumi Bio Valfrutta: fagioli borlotti italiani degni di una valutazione eccellente

Da tempo protagonista di scelte ecosostenibili e impegnata a produrre in pieno rispetto e sintonia con la natura, riducendo l’impatto ambientale, la cooperativa italiana Valfrutta sceglie di sottoporre alla prova dell’Assaggio GreenPlanet di questa settimana, i fagioli borlotti, che fanno parte della nuova linea di legumi biologici. 

Da sempre considerati “la carne dei poveri”, i fagioli costituiscono un alimento equilibrato, particolarmente ricco di proteine. Valfrutta da anni ha scelto di utilizzare esclusivamente l’energia eolica, ulteriore testimonianza dell’impegno assunto dai 14 mila soci agricoltori che operano nel rispetto della terra e dei suoi cicli. La produzione biologica avviene senza l’uso di sostanze chimiche di sintesi, di diserbanti e di OGM, è controllata/certificata da CCPB e rispetta lo standard etico VeganOK.

Gusto pieno e naturale, sapore ricco e consistenza corposa offrono un pasto nutriente e sono perfetti per qualsiasi idea creativa in cucina, permettendo  di sbizzarrirsi in fantasiosi menù, o per creare piatti unici come zuppe e insalatone.

Il prodotto viene venduto in confezione cluster di cartone riciclato al 100%, contenente due lattine da 400 grammi cadauna. Tutto il materiale utilizzato per il packaging è adatto alla raccolta differenziata.
La nuova linea biologica Valfrutta comprende anche i ceci, i fagioli cannellini e le lenticchie, con l’aggiunta della novità dei piselli Bio.

Un bel 5 meritato per questo prodotto, in una scala valutativa da 0 a 5.
I fagioli bio borlotti Valfrutta sono un concentrato di benessere che restituisce al palato il piacere degli antichi sapori semplici, per un’alimentazione sana e bilanciata, perfetta per la salute di tutta la famiglia, che non può mai mancare su ogni tavola.

Il prezzo, nella grande distribuzione, è di circa 3 euro per il cluster di cartone contenente le due lattine da 400 grammi.

Stefania Tessari