Le vendite di ortofrutta bio segnano +143% in quattro anni in Danimarca

In Danimarca le vendite di frutta e verdura biologica sono più che raddoppiate negli ultimi quattro anni. A renderlo noto è l’ufficio statistico danese, Danmarks Statistik. Fragole, lattuga, cetrioli e patate provenienti da coltivazione biologica sono molto popolari. Se poi si prende in considerazione il consumo degli ultimi quattro anni, ci si rende conto che quello di patate, frutta in generale, lattuga e cavolo biologico è triplicato.

Michael Langberg è il direttore marketing dell’associazione di coltivazione biologica Økologisk Landsforening. Afferma: “Le persone preferiscono i prodotti bio perché hanno una maggiore sicurezza sul fatto che questi non contengano agrofarmaci. Hanno sostituito cinque prodotti base con la loro variante biologica. Inoltre, i consumatori preferiscono i prodotti danesi e acquistano, per esempio, verdure stagionali. Si preoccupano sempre di più dell’ambiente e perciò optano per prodotti eco-friendly e che rispettino le falde acquifere”.

Secondo GFK Consumer Scan, in Danimarca l’ortofrutta biologica ha una quota di mercato del 24,7% per la frutta e del 22,7% per la verdura. Attualmente, le carote biologiche rappresentano quasi la metà delle vendite complessive del segmento carota, con il 45,2%.

Langberg precisa: “I consumatori danesi hanno una marcia in più e seguono la tendenza globale che prevede un’alimentazione più sana e la scelta di prodotti sostenibili”.