Filiera dello zucchero bio, intesa per la rotazione delle colture

È stata siglata in questi giorni  da Coprob, Federbio Servizi e Timac Agro Italia nel Centro Mondiale dell’Innovazione del Gruppo Roullier di Saint Malo, in Francia, protocollo d’intesa per una multi filiera biologica.

L’intesa è volta a istituire un gruppo di lavoro in grado di proporre “un’offerta completa ed efficace per la rotazione delle colture per gli agricoltori che investono nella filiera bieticolo-saccarifera biologica“. 

Alla presentazione dell’iniziativa hanno assistito, tra gli altri, anche 100 agricoltori del ‘Club della Bietola’, progetto di Coprob nato come motore di accelerazione dello sviluppo della produzione agricola e supporto ai soci nella valutazione economica nella coltivazione della barbabietola.

Dopo la nascita nel settembre 2018 del progetto Agricoltura biologica per la barbabietola, grazie all’impegno di Coprob (Cooperativa produttori bieticoli) e FederBio Servizi, per la realizzazione della prima filiera italiana di zucchero biologico, oggi viene alzata ulteriormente l’asticella.

Il concetto di innovazione diventa la parola chiave, grazie alla partnership con Timac Agro Italia, azienda che offre soluzioni nutrizionali alle aziende agricole, anche biologiche.