Federbio sulla GDO, sì alla tutela dei produttori

Federbio, la Federazione italiana dell’agricoltura biologica e biodinamica, esprime soddisfazione per la riformulazione dell’articolo 62 in materia di relazioni commerciali tra fornitori agricoli e distributori GDO, voluta dal ministro delle Politiche agricole, Mario Catania per ‘tutelare la parte più debole della filiera, i produttori e le piccole imprese, spesso costretti a subire le condizioni dei grandi gruppi e della GDO’.

‘Esprimo a nome dell’organizzazione interprofessionale del biologico italiano pieno appoggio all’iniziativa del Governo e, in particolare, del ministro Catania – commenta Paolo Carnemolla, presidente di Federbio – riguardo alla regolamentazione dei contratti e dei pagamenti nell’ambito delle forniture dei prodotti agricoli e alimentari.

Si tratta di un segnale concreto di attenzione alla produzione agricola nazionale che si trova sempre più in difficoltà nei rapporti con l’industria e con la distribuzione, anche in un settore dinamico e in crescita come il biologico. Siamo certi che il lavoro parlamentare consentirà di rendere ancora più aderente il testo dell’articolato decreto all’obiettivo della tutela delle piccole e medie imprese nazionali, tanto importanti per l’economia nazionale e per la tenuta dei sistemi agricoli territoriali’.