Delhaize, per l’insegna belga l’ortofrutta bio sarà plastic free entro l’anno

L’insegna belga Delhaize ha annunciato lo stop definitivo entro fine anno all’utilizzo di packaging in plastica per l’ortofrutta bio venduta all’interno dei propri supermercati. Un proposito ambizioso ma raggiungibile grazie all’implementazione del laser branding 

Il progetto, avviato nel 2017 avrà dunque il pieno compimento proprio quest’anno quando 140 referenze sulle 140 proposte sanno tutte plastic free. Laddove non fosse possibile utilizzare tale tecnica (ad esempio nel caso dei pomodori) la catena utilizzerà comunque imballaggi eco-friendly e plastic free.

La frutta e la verdura marchiati naturalmente possono essere venduti sfusi. La tecnologia utilizzata per segnare il prodotto è naturale ed ecologica: un laser ad alta risoluzione rimuove il pigmento dallo strato esterno della buccia con un processo molto superficiale tanto da non influire su sapore, aroma o durata di conservazione del prodotto.

Ad oggi Delhaize riesce a risparmiare non meno di 92 tonnellate di materiale da imballaggio in plastica all’anno, e le prospettive di miglioramento sono evidenti.

Nel 2019, il retailer ha lanciato un ambizioso piano di sostenibilità per ridurre la propria impronta ambientale, The Lion’s Footprint, per la riduzione dello spreco alimentare e del packaging in plastica usa e getta, con l’obiettivo di diventare un’azienda a zero emissioni di CO2.