Couscous di grano duro integrale bio di Alce Nero: piatto “veloce” dal ricco sapore

Oggi si cambia menù: non pasta, ma un piatto antico proveniente dalle popolazioni del Nord Africa, ora molto attuale e apprezzato anche nella nostra cucina. Si tratta del Couscous, e, precisamente, del Couscous di grano duro integrale biologico di Alce Nero, che questa settimana GreenPlanet si appresta ad esaminare con l’immancabile Prova di L’Assaggio. 

Originaria delle popolazioni Berbere, questa semola ha un consumo legato alla tradizione popolare nordafricana, che rappresenta anche un rito di partecipazione religiosa. Consumato in occasione di feste, ricevimenti e matrimoni, viene servito su un unico e spesso enorme piatto rotondo, con pesce o carne, e verdure al centro.

Alce Nero, marchio emiliano che ricomprende mille tra agricoltori e trasformatori, in Italia e nel mondo, è produttore di circa 400 prodotti biologici finiti, tra riso, pasta, passate, legumi, succhi e nettari. Opera dagli anni ’70, in una filosofia di rispetto ed equilibrio della terra, considerata un bene prezioso e indispensabile, da conservare e da riconsegnare, intatto e fertile, alle future generazioni.

Il Couscous Alce Nero è prodotto esclusivamente con grano duro 100% italiano. La coltivazione di questo cereale viene inserita in rotazione con colture leguminose e crucifere, per migliorare l’apporto di sostanza organica al suolo, aumentandone così la fertilità. È una miscela di semola ed acqua, che viene poi cotta a vapore e infine essiccata ad aria calda.

Il Couscous integrale di grano duro Bio di Alce Nero è naturalmente ricco di fibre.
Di semplicissima preparazione, è pronto in 5 minuti. È sufficiente: un cucchiaio d’olio per amalgamare e poi sgranare il Couscous, ed un po’ di acqua bollente per coprirne i granelli.

Il piatto è pronto da abbinare a verdure miste, oppure può essere servito come accompagnamento a carni in umido o pesce, come prevede la tradizione nordafricana.

Il packaging, in cartone con colori dalle calde tonalità della terra e del grano, contiene 500 grammi di prodotto. A lato, riporta le modalità di preparazione, in versione multilingua, e, sul retro, l’etichetta narrante ne descrive le caratteristiche, ovvero la storia, la coltivazione e la lavorazione.

Questo formato viene venduto nella GDO al prezzo di 2 euro.

È 4,5 il voto meritato da Alce Nero, questa settimana.

Ripercorrendo le fasi tradizionali di preparazione, e ispirandosi a come le donne magrebine lo preparavano in casa, Alce Nero ci porta in tavola un piatto semplice, veloce e ricco di profumi: un vero piatto dai sapori mediterranei!

Stefania Tessari

LA VALUTAZIONE. Prodotti di scarsa qualità o di tracciabilità incerta non sono presi in considerazione. La valutazione da 1 a 5 ha il seguente significato: valutazione 1 significa che il prodotto è giudicato di qualità complessiva sufficiente; valutazione 2 qualità complessiva più che sufficiente; valutazione 3 qualità complessiva buona; valutazione 4 qualità complessiva ottima; valutazione 5 qualità complessiva eccellente. Per qualità complessiva si intende la somma dei fattori della qualità intrinseca (caratteristiche organolettiche, gusto, sapore, salubrità) e della qualità estrinseca (filiera garantita, imballaggio compostabile, chiarezza dell’etichetta, altro).