Benessere animale negli allevamenti, si sperimenta una soluzione innovativa

Agrofood BIC Srl, che lavora da gennaio 2019 su scala nazionale e internazionale per cogliere e valorizzare opportunità di business innovative, ha selezionato la prima start-up cui ha destinato un importante investimento in termini economici, di crescita e di sperimentazione. È Cynomys Srl, realtà genovese fondata da Enrico Carta, Fabiana Surace e Ambra Milani.

Cynomys ha brevettato un’innovativa soluzione IoT per il monitoraggio ambientale e l’analisi dei consumi negli allevamenti ed è fra i promotori di un allevamento consapevole, sostenibile e attento al benessere animale. Ha sviluppato un unico dispositivo che attraverso una piattaforma “in cloud” permette di tenere sotto controllo tutti i parametri che influenzano il benessere animale e la produttività in un allevamento. Importanti saranno i test in allevamenti diversi fra loro per tipologia di animali e tipologia di prodotto. Agrofood affiancherà la start up in questa sperimentazione.

“La strategia Farm to Fork del Green Deal ha evidenziato l’importanza di avere sistemi alimentari sostenibili, robusti e resilienti che funzionino anche in caso di pandemia.  Sarà fondamentale che agricoltori e allevatori evolvano verso metodi che riducano l’impatto ambientale garantendo la loro produzione. Per affrontare queste sfide, il settore dell’allevamento dovrà fare ulteriore affidamento su innovazioni tecnologiche che permettano di ridurre le emissioni dei gas serra in atmosfera, migliorando sempre più lo stato di salute degli animali. Le soluzioni sviluppate da Cynomys potrebbero rivelarsi utilissime per raggiungere questi obiettivi e in parallelo potrebbero trovare nuove applicazioni anche in ambienti di lavoro chiusi e più esposti all’arrivo di virus. Ci aspettiamo grandi cose da questa collaborazione”, ha commentato il presidente di Agrofood BIC e Granarolo Gianpiero Calzolari.