Anche la Serbia, piano piano, cresce nei prodotti bio. Ed esporta

Nel 2019, il valore delle esportazioni di prodotti biologici della Serbia ha raggiunto 29,7 milioni di euro, in aumento di 2,3 milioni di euro rispetto al 2018. A renderlo noto è l’associazione Serbia Organica.

Secondo i dati dell’autorità doganale, lo scorso anno sono state esportate dalla Serbia 13.284 tonnellate di prodotti biologici, la maggior parte dei quali prodotti ortofrutticoli, che ammontavano a 28,7 milioni di euro.

Serbia Organica afferma che è proseguita la tendenza positiva dei risultati di esportazione e che il valore dell’export è aumentato di oltre 11 milioni di euro, in quattro anni. La maggior parte dei prodotti biologici viene esportata negli Stati dell’UE e, nel 2019, oltre un terzo delle esportazioni totali sono state dirette al mercato tedesco.

Altre importanti destinazioni di esportazione sono Paesi Bassi, Francia, Italia, Polonia, Stati Uniti, Austria e Belgio. “Nel 2019, i lamponi congelati hanno mantenuto il primo posto, in quantità e valore delle esportazioni, seguiti dal concentrato di mele, more congelate e amarene”, ha annunciato l’organizzazione.