AIAB: Per le nomine dei Sottosegretari prevalga la meritocrazia

In una nota rilasciata nelle ultime ore da AIAB, l’Associazione Italiana Agricoltura Biologica auspica la realizzare di un incontro con il ministro dell’Agricoltura Patuanelli (nella foto a sinistra), per confrontarsi sulle numerose questioni in agenda a partire dal ruolo dell’agricoltura biologica nel Green New Deal, nel Farm to Fork e nella riforma della PAC.

“Considerata l’importanza strategica di questi temi e considerato anche che dalla nomina del vice ministro Andrea Olivero (nella foto a destra) è sempre mancata una figura di riferimento per l’agricoltura biologica, ultimamente messa decisamente in secondo piano – si legge nella nota -, AIAB si augura che a sostegno del neo ministro, per le  nomine dei sottosegretari, venga tenuto conto dell’esperienza e dell’attenzione avuta per l’agricoltura e il suo settore più avanzato”.

Secondo AIAB è infatti necessario nominare una figura che conosca l’evoluzione del settore e sappia mettere nel mirino, insieme ai dossier citati, un vero sostegno al settore, che deve arrivare mantenendo i valori fondanti; un rilancio della ricerca, letteralmente ridicolizzata dal recente bando e della bioagricoltura sociale.

“È tra l’altro in discussione da tre legislature una legge sull’agricoltura biologica che l’ottuso ostracismo di chi continua a sostenere modelli agricoli fallimentari sta bloccando con continue modifiche, tanto che gli stessi lungimiranti firmatari hanno difficoltà a riconoscerla”, si aggiunge. “In Parlamento – conclude AIAB – ci sono persone che hanno dedicato tempo e lavoro nel confrontarsi con le rappresentanze del biologico e sarebbe deludente e inaccettabile la nomina di persone con altre competenze solo per bilanciare le esigenze dei diversi gruppi”.

Fonte: Ufficio stampa AIAB