Vizioli (AIAB): la crescita dell’import frena il bio italiano

Inserito il 2 novembre, 2018 - 11:32

Al marchio ‘Garanzia AIAB’, di cui GreenPlanet ha scritto il 28 settembre scorso, ha dedicato spazio, con un’intervista al presidente AIAB Vincenzo Vizioli, il quotidiano La Stampa di Torino.

‘Siamo orgogliosi - ha detto Vizioli nel passaggio forse più significativo dell’intervista - di aver proposto ai consumatori, ben prima che si attribuisse il giusto valore alle produzioni locali, un marchio, l’unico, che, garantendo l’italianità del prodotto, vuole anche sostenere lo sviluppo territoriale dell’agricoltura biologica italiana. Purtroppo oggi alla crescita della domanda interna si sta rispondendo in larga parte con prodotto importato, come dimostrano anche i dati presentati dal Ministero al SANA. Questo si traduce in un ennesimo incremento degli importatori e nella perdita di un’occasione storica per la conversione al bio di tante nostre aziende’.

Vizioli poi annuncia che AIAB presenterà presto il marchio al sottosegretario Manzato, cogliendo quell’occasione anche per trasmettere alcune riflessioni, di questo tenore: ‘Se è vero che il sistema dei controlli va reso più efficace, soprattutto per le importazioni, sarebbe un errore attribuire tutte le colpe agli Organismi di controllo a cui va riconosciuto un grande sforzo di crescita negli ultimi anni’.

Secondo AIAB, infatti, Assocertbio, l’associazione di rappresentanza degli organismi di controllo, ‘è un interlocutore serio con cui affrontare i problemi e mettere in sinergia il ruolo della certificazione con quello pubblico del controllo e della vigilanza'.