Un successo 'Seminare il futuro'

Inserito il 16 ottobre, 2011 - 19:05

E' stato un successo 'Seminare il futuro', la semina collettiva per la sovranità alimentare che si è svolta oggi in tutto Italia.

Nella Giornata mondiale dell'Alimentazione si e' svolta la prima edizione italiana di 'Seminare il futuro', evento internazionale che grazie ad EcorNaturaSì e' arrivato per la prima volta in Italia.

Erano 11 le aziende agricole e biodinamiche, dal Piemonte alla Puglia, coinvolte. Piu' di 2000 i 'seminatori' in tutta Italia.

 

'Attraverso questa semina - spiega Fabio Brescacin di EcorNaturaSi' - abbiamo riaffermato l'importanza di nutrirci con alimenti non inquinati da additivi, sofisticazioni, residui chimici, abbiamo fatto un gesto concreto e simbolico allo stesso tempo, per riaffermare l'importanza dell'origine del cibo: il seme. Questo deve essere selezionato non solo per le sua produttivita', ma anche per la sua compatibilita' con la nostra salute. Il problema per molte aziende agricole sta nel fatto che la produzione delle sementi e' concentrata nelle mani di poche aziende multinazionali, che esercitano un potere di decisione su cosa produrre e di conseguenza su cosa mangiare. Ma su questo il ruolo dei consumatori, dei cittadini, e' molto importante'.


A Bereguardo (Pavia), alle Cascine Orsine, i partecipanti sono stati accolti dalla fondatrice Giulia Maria Crespi con queste parole: 'A Roma ieri ci son stati disastri, causati dai black block e gente rivoluzionaria, persone che hanno portato scompiglio, confusione e senso di ostilita'. Voi oggi qui siete contrapposto, portate nel mondo un'onda di bene, un fatto non solo spirituale ma anche fisico e concreto. Davanti a questi bambini dimostrate concretamente come l'uomo puo' fare delle cose belle e positive per il futuro. Se il mondo di oggi puo' andare avanti e migliorare e' merito di persone come voi. Avete la mia riconoscenza'.

Dopo l'accoglienza, in tutte le fattorie coinvolte si e' passati alla semina vera e propria: persone e famiglie si sono posizionate sui campi e hanno seminato a mano sementi di cereali, spesso di antiche varieta' da rivalutare.

I 'seminatori' hanno successivamente 'firmato' un cartellone e potranno veder crescere nel tempo il frutto del loro lavoro, tornando a visitare l'azienda.

Nata in Svizzera e quest'anno giunto alla sesta edizione, l'iniziativa e' proposta in 13 paesi nel mondo.

Per il live twittering l'hashtag ufficiale dell’evento e' #sif11