Tutti i convegni di Federbio al SANA

Inserito il 4 settembre, 2013 - 06:39

FederBio non solo sarà presente, a partire da sabato, al SANA 2013 (padiglione 31 stand A29), ma organizzerà alcuni appuntamenti dedicati sia al pubblico generalista che agli operatori del settore per approfondire alcuni dei temi più interessanti e discussi che riguardano il mondo dell’agricoltura e della produzione biologica. Ecco, di seguito, il programma completo della convegnistica FederBio, testimonianza di un impegno forte non solo del biologico ma anche del SANA come momento di riflessione e incontro del biologico italiano.


Domenica 8 ore dalle ore 10,30 alle ore 13.00 - Sala Bolero, Centro Servizi, 1° piano, blocco B.

L’AGRICOLTURA BIOLOGICA E LA SCIENZA. LE CARTE IN TAVOLA

La produzione biologica rappresenta un fenomeno economico, ambientale e sociale di assoluto rilievo. Tuttavia l’informazione è spesso disattenta o superficiale e fa arrivare ai cittadini cliché e leggende metropolitane (dalle micotossine alle sostanze prodotte dalle piante per l’autodifesa). Il convegno vuole fare chiarezza presentando due importanti rassegne sistematiche, che hanno preso in esame circa 400 pubblicazioni scientifiche sull’argomento.

Interventi:

Paolo Carnemolla, Presidente di FederBio – Impatto ambientale, sicurezza alimentare, salubrità degli alimenti. Oltre la disinformazione e i luoghi comuni.

Maurizio G. Paoletti, professore di Ecologia, all’Università di Padova, laboratorio di Agroecologia ed Etnobiologia – L’impatto ambientale delle diverse pratiche agricole: biologico vs. convenzionale

Flavio Paoletti, primo ricercatore del Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura (CRA) – Centro di Ricerca per gli Alimentati e la Nutrizione (CRA-NUT) – La qualità nutrizionale dei prodotti biologici, i risultati della ricerca



Lunedì 9 Settembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00 - Sala Bolero, Centro Servizi, 1° piano, blocco B.

LA RIFORMA DEL SISTEMA DI CERTIFICAZIONE DEL BIOLOGICO TRA CAMBIAMENTI E ATTESE

Evento in collaborazione con AFI - AntiFraud Initiative. Il sistema di certificazione rappresenta la garanzia per il mercato e assicura la credibilità delle produzioni biologiche per i consumatori. A livello europeo sono in corso sia la riforma del Reg. 834/07 che quella del Reg. 882/04 sui controlli ufficiali, completando un percorso di integrazione già avviato nel 2007 con la riforma della normativa europea sul biologico. Anche il sistema di accreditamento ha cominciato a operare più incisivamente a livello europeo e in Italia ha consolidato il proprio ruolo attraverso la recente approvazione della rev. 03 del RT n. 16. Alla vigilia di cambiamenti che potrebbero essere epocali per il sistema di certificazione FederBio vuole mettere a confronto esperienze e punti di vista diversi per un confronto con tutti gli attori del sistema che contribuisca a delineare il futuro della certificazione dei prodotti biologici a dimensione europea e nazionale.

Interventi:

Paolo Carnemolla, Presidente FederBio –

Sabine Von Lieher, EOCC; Marco Schlueter, IFOAM EU - Le ipotesi di riforma a livello europeo

Filippo Trifiletti, EA/Accredia - L'evoluzione del sistema di accreditamento

Daniele Fichera, FederBio - La situazione del sistema di certificazione in Italia

Doriano Giulianini, AssIspeBio - Situazione e ruolo dei Tecnici Ispettori

Laura Spring, Biosuisse, e Jochen Neuendorff, GfRS/AFI - Esperienze e buone pratiche in Europa

Ore 12.00 Tavola rotonda: Come riformare il sistema di certificazione?

Rappresentanti di imprese, Organismi di Certificazione, Accredia, Regioni, Ministero.



Lunedì 9 Settembre dalle ore 15.00 alle ore 17.45 - Sala Bolero, Centro Servizi, 1° piano, blocco B.

GREEN ECONOMY APPLIED

Sviluppare energie rinnovabili ed efficienza energetica nel comparto delle coltivazioni biologiche. È questo l’obiettivo del progetto Green Energy Desk FederBio – Officinae Verdi, rivolto ad aziende che vogliono tagliare i costi energetici per recuperare competitività e risorse da investire nel proprio business e puntare sull’eccellenza e la sostenibilità dei prodotti.

Interventi:

Paolo Carnemolla Presidente di FederBio

Giovanni Tordi, Amministratore Delegato Officinae Verdi

Gaetano Benedetto, Direttore Politiche Ambientali WWF Italia

Pasquale Panzarino, Responsabile Commerciale Distretti Regionali Centro-Nord UniCredit



Martedì 10 settembre dalle ore 11.00 alle ore 13.00 - Sala Allegretto Centro Servizi Blocco C

LEGALITA’ TRASPARENZA ED EFFICACIA NELL’UTILIZZO DEI MEZZI TECNICI PER IL BIOLOGICO


I prodotti fitosanitari che si impiegano in agricoltura biologica sono una parte molto importante del processo produttivo. Fare quindi chiarezza su quali siano i “mezzi tecnici biologici” che l’operatore agricolo ha a disposizione è fondamentale per il comparto; in particolare per gli agricoltori, ma anche per i tecnici dei servizi, i certificatori, i rivenditori, ecc.

Interventi:

Paolo Carnemolla, Presidente FederBio

Stefano Di Marco, CNR-IBIMET Coordinatore GdL MTBio FederBio - Quadro normativo europeo e nazionale

Massimo Benuzzi, IBMA Italia - Situazione degli strumenti nazionali e criticità del mercato europeo e nazionale

Carlo Zaghi, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Il PAN pesticidi

Francesco Riva, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali - I corroboranti

Massimo Govoni, Bioqualità SG srl Coordinatore Sezione Soci Servizi FederBio - Attività di Formazione di FederBio.



Presso lo stand di FederBio sarà possibile raccogliere informazioni sul mondo del bio anche grazie alla presenza di ASSOBIO, Associazione nazionale delle imprese di trasformazione e di distribuzione di prodotti biologici e naturali, e UPBIO, Unione nazionale produttori biologici e biodinamici, che raggruppa le realtà più rappresentative della produzione bio italiana. Inoltre, nell’ambito del progetto del ministero dello Sviluppo economico – realizzato in collaborazione con FederBio, Federalimentare e SANA - volto a diffondere e tutelare in Corea del Sud le eccellenze dei settori agroalimentare biologico e cosmetico naturale italiani è prevista la presenza di circa 30 buyer sud coreani di food e cosmesi, selezionati grazie al supporto di ICE-Agenzia Seoul.

La delegazione incontrerà le aziende italiane presso l’Internationale Buyer Lounge del padiglione 31. Per raccogliere informazioni sull’attività di promozione del biologico Made in Italy all’estero e sulle modalità di partecipazione è attivo, presso lo stand FederBio, il corner del progetto OFOM (Organic Food Organic Mood) Paesi Terzi, il programma triennale (2012/2015) finanziato dall’Unione Europea e dallo Stato Italiano e realizzato dall’ATI Federbio – Bioagricoop – CiBi per la promozione e l’informazione dei prodotti biologici certificati ai sensi del regolamento CE n. 834/2007, nei Paesi extra europei, in particolare a USA, Cina e Giappone. Nell’ambito del programma OFOM sono inoltre previsti a SANA incontri B2B tra aziende bio italiane e buyer esteri.