Soulwine di Casalecchio: prima di tutto la qualità

Inserito il 9 aprile, 2012 - 21:37

Un locale accogliente con gli scaffali delle bottiglie posti come meta ambita da raggiungere in fondo al locale e i tavoli dove poter consumare rapidi spuntini o pasti completi. Siamo a Soulwine l’enoteca con cucina in Via Calari 10 a Casalecchio di Reno – Bologna.

Ai gestori, Bruno e Massimiliano, abbiamo chiesto di parlarci del vino e cibo biologico presenti nella loro attività.

- Nella vostra enoteca avete un ricco assortimento con più di 500 etichette, perché tra queste proponete i vini naturali e biodinamici?

'Vogliamo mettere a disposizione dei nostri ospiti prodotti buoni e spesso questi provengono da produzioni biologiche e per il vino da quelle biodinamiche. Non vogliamo metterci addosso una etichetta, ma ben venga l’etichetta se è funzionale alla qualità, ai sapori quando parliamo di cibo, ai vini che nelle produzioni biologiche e biodinamiche riescono ad avere identità precise, più marcate. Per identità si intende la rispondenza tra la zona dove viene coltivata quell’uva, la varietà che viene impiegata, e il vino che se ne ricava'.

Bruno e Massimiliano condividono alcune convinzioni profonde che sono alla base di questa esperienza comune.

Entrambi pensano che ci sia tanta strada ancora da fare nella produzione dei vini bio. Si possono rilevare difetti ed imperfezioni in alcuni prodotti - sostengono - ma si notano notevoli progressi negli ultimi tempi.

Nel loro locale, si può anche semplicemente acquistare una bottiglia di vino, è disponibile una buona selezione di vini francesi curata personalmente dai due gestori. A Montpellier durante la importante rassegna mondiale di vini naturali e biodinamici hanno potuto rilevare i passi in avanti in termini di qualità, gradevolezza e complessità, fatti nel settore dai produttori francesi, oltre che dagli italiani, annotando le interessanti previsioni di crescita per il settore enunciate in quella sede.

- Come rispondono i vostri ospiti alla proposta dei vini naturali?

'Le reazioni sono diverse, ma sostanzialmente positive. C’è chi ci conosce e si fida, chi ha già provato e si è convinto, e ci sono gli scettici da far ricredere non rinunciando a informarli, non lasciandoli soli davanti al bicchiere'.

Massimiliano dà una risposta articolata, mentre Bruno sottolinea la soddisfazione di un metodo che li porta a verificare se il cliente apprezza prima di tutto la qualità, la soddisfazione del palato, e solo in seguito viene informato che il piatto consumato o il vino bevuto è biologico, oltre che buono. Quindi la sanità del prodotto diventa un valore aggiunto al sapore e all’identità. La denominazione del vino biologico, decisa dal Regolamento europeo di recente approvazione, aiuterà certamente i consumatori a rintracciare nell’etichetta quello che gli viene raccontato, rassicurandoli.

- Nel vostro locale è possibile consumare anche dei pasti, che tipo di cucina proponete?

'L’ispirazione è tratta dalla cucina regionale italiana, anche se non mancano mai un paio di primi tipici della cucina bolognese. Nel menù si possono trovare tagliatelle o tortelloni, baccalà mantecato o il brasato quando è stagione. Cerchiamo di seguire la stagionalità dei prodotti ortofrutticoli e offriamo piatti vegetariani. Immancabile la selezione di salumi e formaggi di qualità”.

Bruno aggiunge che se oggi nel menù non è indicata la provenienza dei prodotti in un prossimo futuro, per i più importanti, si indicherà la tipologia di produzione, biologica o biodinamica, per dare al consumatore una idea più precisa sulle scelte possibili.

- A proposito di scelte: la varietà di vini presentati può comportare risultati differenti per il conto finale?

'Abbiamo fatto una scelta precisa fin dall’inizio – dice Massimiliano - e credo siamo , forse, l’unico locale a Bologna a far pagare al tavolo lo stesso prezzo dell’asporto, sia al calice - ne proponiamo una vasta scelta - sia alla bottiglia. Ciclicamente promuoviamo acquisti su multipli, soprattutto di vini francesi, cercando di tenere un giusto rapporto qualità-prezzo. Tra i vini biologici riusciamo a proporre l’acquisto di prodotti di buona qualità a prezzi contenuti. Questo è possibile perché a monte facciamo un lavoro di ricerca e selezione'.

Per avere un'idea dell’assortimento di vini presenti e conoscere ancora di più questo interessante locale, si può visitare il sito web www.soulwine.it (F.D.)