Si avvicina Biolife. Lancia la nuova economia

Inserito il 7 ottobre, 2013 - 09:02

Si avvicina Biolife. Sarà la decima edizione quella che si svolgerà dal 22 al 24 novembre alla Fiera Bolzano. Nata nel 2004 come evento di presentazione dell’agricoltura biologica dell'Alto Adige, Biolife guarda al binomio cibo-territorio, quindi all’eccellenza biologica regionale. Negli anni si è visto crescere sia il numero che il livello dei prodotti presenti alla manifestazione e ciò fa di Biolife un evento da non perdere per gli operatori dell’alta qualità alimentare biologica, della ristorazione, dell’enogastronomia, della bio-eco-cosmesi e dell’abbigliamento.


È stato possibile raggiungere un tale risultato grazie alla preziosa collaborazione con le associazioni più rappresentative del bio e al rigoroso lavoro degli enti di certificazione che vigilano sulla manifestazione e sul suo operato. Biolife, a tutt’oggi manifestazione prevalentemente alimentare, ha visto negli ultimi due anni una sensibile crescita del settore tessile e cosmesi, quest’ultimo d’interesse sia per il privato che per le grandi strutture professionali, a partire dei Centri benessere. Sono attesi visitatori da tutta Italia, tra questi non pochi soci dei Gruppi di acquisto solidale (GAS).

Per l’edizione 2013 sono previsti diversi incontri dedicati alla salute alimentare ed al consumo sostenibile, ma anche degustazioni riservate agli operatori a promozione del prodotto e dei territori. In più, alcune sessioni di approfondimento su tematiche enogastronomiche tenute da produttori e tecnici di grande esperienza. Sono in programma degustazioni di olio d’oliva, legumi, formaggi e vini. E iniziative organizzate da Alto Adige, Lombardia, Marche, Abruzzo, Basilicata e Sardegna presso i rispettivi stand regionali.

A livello convegnistico, quest´anno il fulcro della fiera sarà il 1° Congresso nazionale della Federazione dell´Economia del Bene Comune con una parte aperta al pubblico ed una parte specifica di workshop per gli addetti ai lavori. La giovane Federazione, nata a Bolzano all´inizio del 2013, è il ramo italiano di un movimento ormai diffuso in tutto il mondo che conta oltre 5.000 iscritti e più di 1.000 aziende che hanno scelto una via nuova per lavorare e per vivere.

Il pensatore ed ideatore del movimento, Christian Felber (Austria) in realtà non ha fatto altro che riassumere in pochi e semplici punti un modello per tornare a vivere e lavorare secondo criteri e valori sani, etici, dove il denaro è un mezzo e non un fine, e dove il fine ultimo è il rispetto del pianeta, delle persone e di processi di lavoro equi nel rapporto con i dipendenti, fornitori, smaltimento dei rifiuti, riduzione di emissione di Co2. 'Sono anni ormai che si respira nell´aria l'esigenza di un rinnovamento profondo nei costumi, nelle abitudini e soprattutto nei processi economici', sostengono gli organizzatori di Biolife, in sintonia con la filosofia di Christian Felber.