Salute e 'pronto intervento' con gli oli essenziali

Inserito il 27 novembre, 2012 - 22:12

Ci sono alcuni oli essenziali (OE) che dovrebbero far parte dell’armadietto 'pronto soccorso' da posizionare in luogo comodo e veloce da raggiungere in caso di bisogno, lontano dalla portata dei bambini, e al riparo da luce e calore. Ecco alcuni suggerimenti in casi di:

Indigestione

Mescolate 2-3 gocce di OE di Menta in un cucchiaino di miele e succhiate questa miscela tal quale oppure scioglietela in mezzo bicchiere d’acqua. Se l’indigestione è accompagnata da flatulenza possiamo aggiungere 2 gocce di un altro OE specifico: sono adatti Finocchio o Camomilla, ma anche Garofano, Ginepro e Lavanda.

Punture d’insetto

Se l’insetto ha già punto possiamo lenire il bruciore e prevenire il gonfiore applicando al più presto una goccia di OE di Lavanda. La Lavanda è uno dei pochissimi oli essenziali che possono essere applicati anche puri, cioè non diluiti. Per la pelle dei bambini è anche preferibile mescolarlo con un poco di olio vegetale. Anche altri oli essenziali sono utili per lenire bruciore, prurito e infiammazione delle punture d’insetto: Albero del tè, Menta, Salvia, Limone, sempre diluiti in un po’ d’olio vegetale.

Per tenere lontani gli insetti molesti pos- siamo preparare un olio da massaggio mol- to piacevole. Per 100 ml di olio vegetale calcolate circa 30 gocce di OE che potete scegliere tra i seguenti: Geranio, Lavanda, Garofano, Citronella, Basilico, Cedro, Eucalipto, Lemongrass, Arancio, Menta. L’ideale è una combinazione di tre o quattro oli essenziali.

Epistassi (sangue dal naso)

Annusando l’OE direttamente dalla boccetta si riesce a rallentare o fermare il flus- so del sangue in poco tempo. Gli OE più adatti sono Limone, Cipresso o Incenso. Dopo aver annusato, versiamo 1 goccia di OE in 3 cucchiai d’acqua fredda, misceliamo molto bene ed aspiriamo con la narice dal palmo della mano.

Piccoli tagli

Per prevenire le infezioni e per rallentare o bloccare la perdita di sangue possiamo applicare sulla ferita 1-2 gocce di OE di Lavanda o di Albero del tè, direttamente puro.

Febbre

Miscelate 5 gocce di OE di Eucalipto con una manciata di sale e versatele nell’acqua molto calda per un pediluvio. Rimanete alcuni minuti nel pediluvio; eventualmente aggiungere dell’altra acqua calda. Poi bere una tisana calda e andare subito a letto, coprirsi molto bene e cercare di sudare. Ogni mezz’ora praticate una spugnatura fresca: almeno sulle gambe, ma, se la sentite piacevole, anche sul resto del corpo. In una bacinella versate mezzo litro di acqua fresca e alcune gocce di OE di Menta, Bergamotto, Eucalipto, Limone, Melissa, Camomilla o Albero del tè, immergete una pezzuola, strizzatela leggermente e frizionate delicatamente la pelle. Bagnate spesso la pezzuola per fare si che rimanga fresca. (Ad ogni spugnatura, la temperatura corporea scende solitamente di alcuni punti; nel giro di poche ore dovreste essere sfebbrati, ma conviene rimanere ancora protetti, al caldo, per un po’).

Mal di testa

Numerosi oli essenziali aiutano a liberare la testa dai fastidiosi dolori; con qualche prova riuscirete a capire quale o quali fanno meglio al caso vostro. E’ sufficiente sentirne il profumo per avvertire già un senso di sollievo; comunque si dovrebbe poi ripetere spesso il gesto di annusare, ancora per almeno un’ora. Molto comodo è versare 1-2 gocce su un fazzoletto, oppure sul polsino della camicia, e portare questi vicino al viso ogni tanto. Oppure si profuma l’ambiente con le apposite lampade per aromi. O ancora si frizionano le tempie con una goccia di olio essenziale (applicare una crema o un olio sulla pelle, prima dell’OE). Scegliere tra questi oli essenziali quelli più gradevoli: Gelsomino, Menta, Origano, Cannella, Basilico, Angelica, Camomilla, Limone, Cipresso, Geranio, Eucalipto, Garofano, Lavanda, Issopo, Melissa, Rosmarino, Pino, Salvia, Timo, Verbena, Maggiorana.

Gudrun Dalla Via
redazione@aromatario.it