L’ortofrutta biologica ferma al 3%, si può fare di più