Cavazzoni (Alce Nero): ‘Le frodi ci sono ma c’è anche un biologico straordinario'