Primavera 2015, la più calda di sempre

Inserito il 24 giugno, 2015 - 10:15

Il 22 giugno si sono svolti a Roma, nella nuova aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari, gli Stati Generali sui cambiamenti climatici e sulla difesa del territorio. Il governo ha presentato il quadro dei rischi, delle azioni e delle opportunità e ha convocato il 'Sistema Italia' mettendo i cambiamenti climatici al centro dell’agenda politica nazionale.

È la prima tappa italiana verso l’appuntamento dell’Onu a Parigi nel prossimo mese di dicembre. Il tema è ormai al centro delle agende dei governi e di negoziati politico-diplomatici che dovranno definire il nuovo accordo globale per il ‘raffreddamento’ della temperatura del Pianeta mantenendola entro il limite di 2 gradi rispetto ai livelli preindustriali.
 

Intanto l’agenzia americana National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) ha comunicato che la primavera 2015 è stata la più bollente di sempre sulla Terra e sugli oceani da quando sono iniziate le rilevazioni nel 1880 e sorpassa il precedente record del 2010. Un record storico per la temperatura più elevata sul pianeta si registra anche se si considerano i primi cinque mesi del 2015.

Si tratta di valori che confermano la tendenza ad una accelerazione nel surriscaldamento poiché tra i 10 anni più caldi, da quando sono iniziate le rilevazioni, ben nove sono successivi al 2000. Il 2014 è in testa alla classifica degli anni più caldi davanti al 2010, al 2005 e al 1998.

Anche il Italia l'arrivo dell'estate è stato preceduto da temperature più elevate della media ma anche da una forte variabilità che ha determinato improvvisi e violente temporali che oltre a rovinare le vacanze ai 4,2 milioni di italiani in ferie a giugno ha provocato gravi danni alle coltivazioni, soprattutto a causa della grandine.