Premio Biol: bis del 'S. Andrìa' di Orosei

Inserito il 17 marzo, 2012 - 21:18

L’olio l’extravergine sardo 'S. Andrìa' dell’Oleificio Sandro Chisu di Orosei (Nuoro) ha vinto per il secondo anno consecutivo il Premio Biol: lo sancisce il principale verdetto della kermesse internazionale riservata ai migliori oli bio, che da ormai 17 anni assegna in Puglia i più importanti riconoscimenti mondiali del settore.

Il 'S. Andrìa' è risultato il migliore assoluto dell’annata 2012 tra gli oltre 310 oli in gara giunti da 18 Paesi, per una copertura pressoché completa dell’olivicoltura internazionale.

Puglia sugli allori, poi, con ben quattro premi: secondo posto per il 'De Carlo - monovarietale coratina' di Bitritto, e terzo con il molfettese 'Marcinase - Olio di Maria' di Gregorio Minervini, in ex aequo con il siciliano 'Primo' dei Frantoi Cutrera di Ragusa.


Sempre pugliesi i vincitori sia del BiolKids, l’'Eccelso' dell’andriese Agrolio sia del BiolPack (miglior accoppiata etichetta-packaging assegnato da una specifica giuria di esperti in comunicazione e consumo), il fasanese 'Pantaleo', con i suoi materiali riciclabili e il suo tris di etichette da colorare e spedire per una mostra online (premio speciale per l’innovazione della bottiglia allo spagnolo 'Cartijo de Suerte Alta').

Tra gli oli esteri, da segnalare tra i primi dieci il portoghese 'Risca Grande' e lo spagnolo 'Rincon de la Subbetica'.

L’elenco completo di tutti gli altri riconoscimenti territoriali e delle menzioni sarà presto online su www.premiobiol.it.

La proclamazione dei vincitori è avvenuta oggi, sabato 17 marzo, nell’Oratorio Salesiano al termine dei lavori del BiolKids, progetto dell’Acu in cui un mini panel di alunni delle scuole primarie, dopo specifici seminari di preparazione, ha affiancato i giurati internazionali per proclamare l’olio più piacevole per i giovani palati.

'La giuria - ha dichiarato il coordinatore del Biol Nino Paparella - ha rilevato l’alta qualità dei settanta oli giunti all’ultima scrematura finale, con distacchi minimi tra loro. Alla costante crescita dei prodotti italiani è corrisposta l’alta qualità anche degli oli esteri: dalla Spagna al Portogallo, fino alla sorprendente Slovenia'.

La cerimonia di consegna dei premi si terrà il 26 marzo alle ore 16 in Camera di Commercio di Bari, in occasione del convegno inaugurale della 'Settimana del bio in Puglia'. Tutti i partecipanti saranno pubblicati sul tradizionale Catalogo del Biol, poi presentato alle principali fiere internazionali, dal BioFach di Norimberga al Sana di Bologna.