Piva (CCPB): ‘Adesso la crescita va consolidata'

Inserito il 16 settembre, 2015 - 10:15

Edizione 2015 di SANA segnata dall’ottimismo: ‘Più che il successo del pubblico e la crescita del bio, nei quattro giorni del salone del biologico e del benessere si è respirato un clima positivo per il futuro', commenta Fabrizio Piva amministratore delegato di CCPB.

Il più 20% nei consumi di bio nei primi sei mesi del 2015, l’estensione del 5,4% della superficie coltivata (per un totale di 1 milione 388 mila ettari, il 10,8% della superficie agricola nazionale), il numero degli operatori certificati che arriva a 55.433, 'sono cifre rilevanti, che pongono la domanda: come il biologico italiano può consolidare questa crescita? Il futuro sostenibile del bio richiede una dose massiccia di ricerca e sperimentazione, CCPB si muoverà in questa direzione'.
 

'Siamo particolarmente contenti per il bilancio di questo SANA' spiega Lino Nori, presidente del Consorzio il Biologico: 'soprattutto perché nell’anno di Expo, e quindi di vetrina mondiale per il Made in Italy, l’export del bio italiano raggiunge 1,4 miliardi di euro. Un bel successo in cui le nostre aziende associate giocano un ruolo importante'.

Un’altra nota lieta è la duplice vittoria al premio 'SANA Novità' di due aziende certificate CCPB: BioItalia ha vinto per i frullati biologici e Bellezza BIO Montalto il BioHairGloss.

CCPB e Consorzio il Biologico hanno partecipato alla 27ma edizione di SANA, con uno doppio stand collettivo che ha ospitato le principali aziende associate al Consorzio.