Online il Trip Advisor dell’ortofrutta. Si chiama Wefrood

Inserito il 19 marzo, 2019 - 08:00

E’ online dal 15 marzo il Trip Advisor dell’ortofrutta, si chiama Wefrood (che sta per We first good) e sarà testato per tre mesi, fino al 15 giugno, in cinque province (Bologna, Modena, Reggio Emilia, Mantova e Trento) che contano una popolazione di oltre tre milioni di abitanti, più di 4.000 aziende produttrici di ortofrutta, 700 distributori del dettaglio specializzato, una DO ben radicata sul territorio.

Proprio come la piattaforma in cui si trovano le opportunità offerte dagli alberghi insieme ai voti di chi li ha utilizzati, Wefrood, prima nell’ambito territoriale della fase test, poi a livello nazionale, offre alle aziende della produzione e della distribuzione l’opportunità di inserire il proprio profilo aggiornabile nella piattaforma e caricare le loro offerte, e al consumatore, attraverso la stessa applicazione, di votare prodotti e negozi, costituendo progressivamente una grande – ed inedita per l’ortofrutta – fonte di informazione aperta a tutti su dove trovare il prodotto desiderato alle migliori condizioni di qualità e prezzo.

L’iniziativa è di C2B4Food srl, start up innovativa con sede legale in Emilia e sede operativa a Suzzara (Mantova), specializzata nello sviluppo di piattaforme e servizi innovativi a supporto del consumatore e delle imprese del settore agricolo. L’ha fondata nel 2016 Paolo Beltrami, laureato in agraria, alle spalle un’esperienza internazionale molto significativa nell’ambito degli investimenti privati e pubblici nei settori agricolo e ambientale.
'Abbiamo sviluppato - spiega Beltrami - una soluzione accessibile gratuitamente a tutti, consumatori e imprese, che premia qualità e trasparenza per incrementare i consumi e dare alla fine valore aggiunto ad un settore straordinario come quello ortofrutticolo che fino ad oggi ha espresso a fatica, al consumatore, la propria identità e la propria ricchezza varietale e nutrizionale'.

'Da un lato - precisa il promotore di Wefrood - il consumatore può, attraverso l’APP gratuita, individuare l’offerta nel suo territorio, scorrere i giudizi espressi da altri consumatori e recensire a propria volta i propri acquisti. Inoltre, con un sistema di notifiche personalizzate può essere avvisato sul proprio smartphone dei prodotti in dispensa che stanno scadendo o scambiare referenze ed informazioni con amici e conoscenti sugli argomenti che più gli interessano. D’altra parte le imprese, anche le più piccole, dal sito internet accessibile anche dal loro cellulare, possono raggiungere la APP per promuovere in modo semplice la propria offerta avendo la possibilità di analizzare lo stato di gradimento dei consumatori. Creiamo così un rapporto nuovo nel mercato: semplice, senza filtri e intermediazioni, che alla fine promuoverà i consumi secondo il principio che maggiore è la soddisfazione dei clienti maggiori saranno i consumi'.

Nella prima fase il target di Wefrood è la produzione di prossimità e il rivenditore specializzato, con un progressivo coinvolgimento del più ampio numero possibile di attori della produzione e della distribuzione. C2B4Food prevede di poter fornire i primi riscontri sull’iniziativa e ulteriori informazioni in tempi brevi e di presentare pubblicamente Wefrood il prossimo maggio.

Per le informazioni sul progetto è possibile visitare il sito www.wefrood.com, seguire la piattaforma delle pagine social accessibili dal sito e contattare il team di supporto attraverso l’area contatti.