Lifestyle

Nel Missouri al ristorante senza pagare

Inserito il 1 febbraio, 2012 - 12:03

Ron Shaich, presidente di Panera, catena di ristoranti, panifici, caffetterie americana ha lanciato una nuova formula.
Il concetto è semplice: il cliente si siede al tavolo, consulta il menù, ordina quello che desidera e poi sceglie la cifra da pagare.

Le possibilità sono tre: il prezzo suggerito nel menù, un prezzo inferiore o un prezzo maggiorato, secondo le proprie disponibilità e volontà. Non esistono registratori di cassa, ma raccoglitori per le donazioni. [...]

Più verdura uguale meno tumori

Inserito il 31 gennaio, 2012 - 15:02

L'epidemiologo Domenico Palli dell'Ispo - Istituto per lo studio e la prevenzione oncologica, erogato Airc - ha spiegato in un’intervista rilasciata alla redazione del Sole 24 Ore i risultati ottenuti dalle ricerche del suo team di lavoro, che mettono in luce una forte correlazione diretta tra l’adozione di uno stile alimentare corretto e sano con la riduzione della probabilità di avere un tumore.

Palli si sofferma in particolare sul più recente studio condotto dal proprio team di ricercatori, che denota per la prima volta un significativo effetto di protezione delle verdure, soprattutto di quelle a foglia, nei confronti del tumore della mammella. [...]

Eco manager, prospettive favorevoli

Inserito il 31 gennaio, 2012 - 11:08

L'eco-management rappresenta una nuova opportunità per i giovani.

È quanto è emerso dall’intervento di Eduardo Salvia – managing partner di Odgers Berndtson, secondo network europeo e tra i primi al mondo nell’Executive Search (fonte: Financial Times) – alla tavola rotonda di venerdì 20 gennaio a Milano, dal titolo 'Le energie rinnovabili: un contributo essenziale allo sviluppo di un modello macroeconomico sostenibile'. [...]

Concorso online 'Una cucina da Bio'

Inserito il 28 gennaio, 2012 - 11:29

bioC’è, il marchio di agricoltura biologica nato dalla cooperativa agricola napoletana BioAires, promuove nei mesi di gennaio e febbraio il concorso online Una Cucina da Bio!
Il concorso, valido dal 25 gennaio al 25 febbraio, utilizzerà le potenzialità offerte dalla rete di contatti web di bioC’è e coniugherà il desiderio di partecipare e di mettersi in mostra degli utenti con la passione e l’utilizzo dei prodotti biologici.
  [...]

Cucinare bio allo Zenzero Bistrot

Inserito il 25 gennaio, 2012 - 22:27

Marco e Nadia gestiscono lo Zenzero Bistrot - a Bologna in via F.lli Rosselli tra la stazione centrale ed il MAMBO - dal 2008. Nel loro ristorante usano prodotti biologici e vantando una affezionata clientela, soprattutto a pranzo, misurano quotidianamente l’apprezzamento per la loro cucina.

A loro abbiamo chiesto cosa vuol dire cucinare biologico nel loro ristorante: 'Rispettare la stagionalità delle materie prime, limitare nelle cotture i grassi e apporti di condimenti come il sale – ci dice Marco – attenzione alla cottura in generale ed in particolare dei piatti vegetariani, spezzatini di seitan, di tofu o di tempè in cui garantiamo l’assenza di grassi animali. Usiamo solo olio, salsa di soia e molte spezie ed erbe aromatiche. [...]

Nuova professione green: il vegcoach

Inserito il 24 gennaio, 2012 - 16:17

Negli ultimi dieci anni sono sempre di più le persone che decidono di diminuire o eliminare dalla propria tavola i prodotti di origine animale e le imprese e pubbliche amministrazioni che optano per regimi più green anche nel comparto alimentare.

L’eccesso di proteine e grassi animali è infatti tra i principali responsabili di obesità, malattie cardiovascolari, alcuni tipi di cancro, sovrappeso e obesità infantile e poi sempre più persone ritengono inaccettabili le condizioni in cui vivono gli animali negli allevamenti. Tra l’altro gli allevamenti intensivi, da cui proviene la quasi totalità di carne, latte, latticini e uova nei paesi industrializzati, sono la seconda causa di emissione di gas serra e quindi di cambiamento climatico oltre che di inquinamento di mari, fiumi e terreni. [...]

Pesticidi nei cibi: insidia subdola, da evitare

Inserito il 24 gennaio, 2012 - 12:26

C’è chi li definisce antiparassitari, chi li indica come pesticidi - attingendo dall’inglese pesticides dove pest sta per animale o insetto dannoso e cides per uccisori - chi ancora usa chiamarli prodotti fitofarmaci seguendo il consiglio della legge, che accresce la confusione lessicale e concettuale perché con lo stesso termine sono denominate anche le sostanze vegetali utilizzate per curare alcune malattie dell’uomo e degli animali, e chi invece adotta l’espressione tranquillizzante dell’industria chimica: agrofarmaci, cioè farmaci che curano la terra. In ogni caso, il rischio è che finiscano sulle nostre tavole. [...]

Gli studenti fanno una scuola (in Etiopia)

Inserito il 24 gennaio, 2012 - 12:08

La scuola costruisce la scuola: il motto fa da sfondo al progetto Mobile-School, che prossimamente vedrà gli allievi della formazione professionale di EnAIP Veneto alle prese con la realizzazione di una struttura ad uso scolastico destinata al villaggio di Wersege, in Etiopia.

Un’iniziativa promossa da EnAIP Veneto insieme a ENAIP nazionale, EnAIP Friuli e Acli, che vede il patrocinio del Comune di Padova e del Comune di Trieste, il sostegno di Acegas-Aps di Padova e la collaborazione dell’Ambasciata d’Italia e dell’Associazione italiana di Addis Abeba e di S.E. Project. [...]

Per l'amico micio c'è l'eco-lettiera

Inserito il 24 gennaio, 2012 - 11:51

Si chiama Ecolite la nuova lettiera per gatti ecologica biodegradabile e riciclabile al 100%.
Si tratta di una vaschetta in cellulosa modellata biodegradabile, che nel doppiofondo è dotata di una lettiera integrata totalmente vegetale e quindi compostabile. Questo permette un assorbimento degli odori e di eliminare definitivamente i rifiuti generati dalle normali lettiere chimiche.

Ecolite permette di risparmiare tempo e fatica rispetto alle normali lettiere per gatti, assicurando un trattamento efficace ed igienico delle evacuazioni dei nostri amati felini domestici. La lettiera non ha bisogno dei normali servizi di pulizia e di sostituzione della sabbia, infatti si pulisce facendo una selezione e il tutto può essere usato per il compostaggio. [...]

Scarpe da materiali vegetali al Biofach

Inserito il 23 gennaio, 2012 - 19:33

Il Calzaturificio Defa’s, con il suo progetto Risorse Future, ha deciso per motivi etici di andare nella direzione della produzione di scarpe ecosostenibili. La ditta, che opera nel settore da più di cinquant’anni, si trova a Monte Urano, nelle Marche, in una zona dalla forte concentrazione di manifatture e contrariamente a molte altre ditte abbiamo deciso di restarci, di non esportare la produzione e di produrre italiano.

Il progetto Risorse Future si basa sulla qualità e sull’esperienza acquisita in tanti anni e sull’esigenza di differenziare il proprio prodotto puntando particolarmente sui materiali vegetali. Per cui, oltre ad utilizzare la pelle conciata al vegetale, che oltre ad essere meno inquinante non sviluppa allergie al piede, vengono usati due tessuti vegetali: la Canapa ed il Suberis (un innovativo tessuto di sughero!). [...]

Condividi contenuti