Ambiente Eco sostenibile

Greenpeace: il mare al Giglio è poco inquinato

Inserito il 10 marzo, 2012 - 17:05

A quasi due mesi dall'incidente della Costa Concordia, Greenpeace ha reso noto un rapporto su 'Come sta il mare del Giglio'.

Fra il 15 e il 18 febbraio, Greenpeace ha verificato lo stato dei fondali dell'isola e prelevato alcuni campioni di acqua marina superficiale dalla costa, con due obiettivi: fotografare lo stato attuale dei fondali così da confrontare l'evoluzione dei popolamenti nell'eventualità di un massiccio sversamento di sostanze pericolose, e valutare l'eventuale contaminazione dell'acqua di mare già in corso.
  [...]

A Milano un eco quartiere in legno

Inserito il 7 marzo, 2012 - 10:26

Il cantiere del nuovo eco quartiere in legno di Milano, nella zona ovest della città, via Cenni, è partito a gennaio, un cantiere da 18 milioni di euro che in soli 14 mesi di lavoro dovrebbe realizzare un grande quartiere residenziale ecosostenibile di livello europeo.

Il progetto dell’architetto Fabrizio Rossi Prodi si inserisce in un piano più ampio di Housing Sociale, realizzato da Polaris Investment Italia SGR Spa, che ha lanciato qualche anno fa un concorso internazionale di progettazione apposito. [...]

Sì al 'decreto rotte'. E sul Giglio WWF critico

Inserito il 7 marzo, 2012 - 10:20

La tragedia della Costa Concordia ha insegnato qualcosa. Il ministro dell’Ambiente Corrado Clini e il ministro dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti Corrado Passera hanno firmato un 'decreto rotte' per impedire alle grandi navi di avvicinarsi troppo alle coste.

Il decreto intende anche garantire - oltre alla sicurezza dei passeggeri - la salvaguardia delle aree costiere protette e delle zone ad alto valore paesaggistico. Con il decreto si fissano dei limiti al transito delle navi di grandi dimensioni ad esempio vicino alla laguna di Venezia o al Santuario dei cetacei nell’area tra l’Italia e la Francia. [...]

Scuole 'green', l'Italia è in ritardo

Inserito il 6 marzo, 2012 - 10:40

Anche le scuole possono essere certificate. Come? Con 'Eco-School': un programma internazionale a lungo termine dedicato alle scuole che vogliono promuovere la tutela e la salvaguardia dell’ambiente, con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza tra gli studenti sulle problematiche ambientali agendo in modo concreto, sia a scuola che sul territorio.

Il programma nasce nel 1994 quando la FEE (Foundation for Enviromental Education) raccoglie l’invito della Conferenza delle Nazioni Unite su 'Ambiente e sviluppo' del 1992, in cui veniva identificata la necessità di coinvolgere i giovani nella ricerca di soluzioni ai problemi e alle sfide ambientali. [...]

Iniziative al Giglio ma la Concordia è ancora lì

Inserito il 2 marzo, 2012 - 21:45

Il ministro all’ambiente Corrado Clini ha visitato l'isola del Giglio, dove ha incontrato le associazioni ambientaliste, proponendo di istituire sull'isola un centro nazionale per il turismo sostenibile.

'Una buona notizia per tutta la Toscana' ha commentato l’assessore regionale all’ambiente Annarita Bramerini, presente all’incontro. 'La nostra soddisfazione è doppia - ha aggiunto l'assessore - se a questo annuncio aggiungiamo il decreto interministeriale per la sicurezza della navigazione nelle aree sensibili appena firmato, che va incontro a quanto avevamo chiesto all’indomani dell’incidente della Concordia'.
  [...]

Fotovoltaico, taglio agli incentivi in Germania

Inserito il 1 marzo, 2012 - 11:49

A partire dal 9 marzo sono previste drastiche riduzioni alle tariffe incentivanti per il fotovoltaico tedesco. La proposta presentata a Berlino dal governo federale toccherà gli impianti di tutte le taglie, riferisce su QualeEnergia.it Leonardo Berlen.

Immediate le proteste, partite a Berlino già giovedì 23 febbraio, contro i ministri dell'Ambiente e dell'Economia, Norbert Röttgen e Philipp Rösler, che hanno presentato un piano per il fotovoltaico, allo studio da qualche mese, che prevede riduzioni delle tariffe che riguarderanno tutte le taglie, con una degressione di 0,015 €/kWh ogni mese dal 1° maggio. [...]

Nelle scuole l'orto racchiuso in un kit

Inserito il 1 marzo, 2012 - 11:37

Ortolando, il kit didattico-educativo ideato, progettato e realizzato dalla cooperativa cesenate Alimos per la terza annualità del programma comunitario Frutta nelle Scuole fa il suo debutto 2012 con una dimostrazione pratica davanti ad oltre 500 alunni provenienti dalle diverse province dell’Emilia-Romagna.

Il kit composto da terriccio, torba, semi e alveoli prende progressivamente la forma di un vero e proprio orto scolastico. [...]

Serve acqua potabile. Parola di Gorbaciov

Inserito il 1 marzo, 2012 - 11:23

Fornire 40 milioni di litri d’acqua potabile alle comunità bisognose del Ghana e della Bolivia. È questo il nuovo e ambizioso obiettivo fissato dall’Ong Green Cross e dallo stilista Giorgio Armani che, a partire dal 1 marzo 2012, rinnovano la collaborazione a supporto del progetto 'Smart Water for Green Schools'.

La campagna internazionale di solidarietà ACQUA FOR LIFE nel 2011 ha raccolto e distribuito oltre 43 milioni di litri d’acqua annui a circa 27 mila persone di 16 villaggi ghanesi. Quest’anno la sfida si amplia e continua la sua corsa per contrastare la crisi idrica in due Paesi del Sud del mondo. [...]

In Baviera a scuola di green economy

Inserito il 29 febbraio, 2012 - 17:45

Wildpoldsried, in Baviera, è considerato il Comune più ecologico del mondo. Non è dunque un caso che proprio in questo piccolo comune si voglia istituire una scuola internazionale sulla green economy specializzata soprattutto sull'uso delle energie derivate da fonti rinnovabili.

Per parte italiana, l'iniziativa è sostenuta da Accademia Kronos, ente nazionale di protezione della natura. Una delegazione di Wildpoldsried, formata dal sindaco Arno Zengerle, da un ingegnere elettronico e da una esperta di economie verdi, era giunta a Roma lo scorso gennaio per ricevere il premio internazionale 'Un Bosco per Kyoto' che ogni anno viene dato in Campidoglio ai comuni d'Europa ecologicamente più virtuosi. [...]

In Spagna un nuovo modello di auto urbana

Inserito il 27 febbraio, 2012 - 01:02

L'innovazione e l'attenzione all'ambiente stanno - fortunatamente - trasformando il mondo dell'automobile.
Un grande costruttore come Renault ha realizzato a Tangeri, nel nord del Marocco, a due passi dallo stretto di Gibilterra, il primo stabilimento automobilistico al mondo a emissioni di carbonio zero. L'inaugurazione è avvenuta giovedì 9 febbraio.

Lo stabilimento sarà a pieno regime tra il 2013 e il 2015 quando impiegherà seimila tra operai e tecnici marocchini e produrrà 170 mila vetture Dacia, la marca low cost del costruttore francese. Ma già in primavera, per il mercato francese, usciranno dalla produzione di Tangeri le prime auto della serie monovolume Lodgy. [...]

Condividi contenuti