Eco-sostenibilità

Cresce l’allarme per l’inquinamento dell’aria

Inserito il 4 maggio, 2018 - 09:58

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha diffuso il 2 maggio la mappatura dei livelli di inquinamento nelle città di tutto il mondo, uno studio che rappresenta un chiaro invito ad agire per eliminare la nostra dipendenza dai combustibili fossili. Si tratta della più completa mappatura dei livelli di inquinamento delle città a livello globale disponibile ad oggi.
  [...]

La lotta alla Xylella può avvelenare la Puglia

Inserito il 4 maggio, 2018 - 09:33

La decisione approvata dall’UE il 27 aprile di vietare tutti gli usi esterni di tre pesticidi indicati come i maggiori responsabili del ricorrente fenomeno della moria delle api ha ottenuto il voto favorevole dell’Italia. Nel comitato tecnico competente. Con Roma hanno votato altri 15 Stati membri, fra cui tutti i più grandi (Germania, Francia, Regno Unito e Spagna). I pesticidi colpiti dal divieto (Clothianidin e Imidacloprid della Bayer e Thiamethoxam, prodotto da Syngenta) appartengono alla classe dei neonicotinoidi.
  [...]

Anche in UK guerra alla plastica

Inserito il 27 aprile, 2018 - 09:02

Sei delle più grandi catene di supermercati del Regno Unito hanno aderito alla campagna avviata dal governo britannico per abbattere la diffusione della plastica. La notizia è stata diffusa dal network BBC. Tesco, Sainsbury’s, Morrison, Aldi, Lidl e Waitrose hanno deciso, insieme ad altri 36 rivenditori minori, di sposare la causa ambientalista per l’abolizione degli imballaggi in plastica entro il 2025. [...]

Scienziati allarmati dalla scomparsa delle api

Inserito il 13 aprile, 2018 - 16:27

Scienziati di diversi Paesi europei hanno pubblicato una lettera aperta ai governi degli Stati membri dell’Unione, che il 22 marzo avrebbero dovuto decidere se accettare la proposta della Commissione europea di vietare in maniera permanente l’uso di tre insetticidi neonicotinoidi - clothianidin, imidacloprid e thiamethoxan -, considerati tra i principali responsabili della scomparsa delle api, ma il voto è stato rimandato.
Pubblichiamo volentieri qui di seguito il testo della lettera, già ripreso da ‘Il Fatto Alimentare’ e dalla newsletter di ‘Suolo e Salute’. Eccolo.
  [...]

Assorbenti di banano, la rivoluzione rosa del Ruanda

Inserito il 5 aprile, 2018 - 18:19

Emancipazione, innovazione ed eco-sostenibilità; sono questi gli elementi chiave di quella che a tutti gli effetti si può definire ‘una favola dei nostri giorni’, che ha al centro un’idea semplice ma geniale, ovvero la realizzazione di un rivoluzionario assorbente, completamente naturale, dal costo irrisorio a fronte degli enormi benefici. [...]

Un quarto dell’energia elettrica in Italia è prodotta dal fotovoltaico

Inserito il 5 aprile, 2018 - 18:11

Nel 2017 il fotovoltaico ha coperto il 7,8% della domanda elettrica nazionale, crescendo del 14% sull’anno precedente. Garantendo il 24% del totale della produzione di energia elettrica da rinnovabili, è diventato la seconda fonte rinnovabile in Italia. Avrà quindi un ruolo guida nel processo di decarbonizzazione del Paese. Digitalizzazione, innovazione, PPA di lungo periodo, consolidamento del mercato sono le sfide che il settore dovrà affrontare nell’immediato futuro, anche alla luce degli obiettivi previsti dalla SEN 2017.
  [...]

L’agricoltura bio risparmia acqua e non la inquina

Inserito il 23 marzo, 2018 - 16:43

In Italia l’agricoltura pesa per il 70% dei consumi idrici. Ma non è il caso del bio, che tra gli obiettivi dichiarati nel proprio regolamento ha quello di assicurare ‘ n impiego responsabile dell’energia e delle risorse naturali come l’acqua, il suolo, la materia organica e l’aria'. I terreni bio hanno un fabbisogno inferiore di acqua, grazie a pratiche come il sovescio e alla cura della sostanza organica presente nei suoli. Per questo i suoli coltivati con i metodi biologico e biodinamico - secondo un’elaborazione dei dati dell’Istituto svizzero Fibl - sono in grado di trattenere fino al 55% in più di acqua rispetto a quelli coltivati con la chimica di sintesi e i fertilizzanti industriali, grazie alla qualità dell’humus presente. [...]

L’isola di plastica del Pacifico è tre volte la Francia

Inserito il 23 marzo, 2018 - 15:50

L’isola di plastica del Pacifico, tra California e Hawaii, sta diventando sempre più grande. Le navi e gli aerei della fondazione olandese Ocean Cleanup l’hanno recentemente percorsa in lungo e in largo e hanno contato 80mila tonnellate di frammenti in un’area grande tre volte la Francia. La massa della spazzatura concentrata dalle correnti oceaniche in questa zona del Pacifico (tecnicamente l’isola è una superficie in cui la concentrazione di rifiuti supera il chilogrammo al chilometro quadro) è 16 volte più alta di quanto si stimasse fino alle precedenti rilevazioni. [...]

969 km in bici contro l’abbandono dei rifiuti

Inserito il 17 marzo, 2018 - 11:57

Giovedì 12 aprile prenderà il via da Bari una singolare iniziativa: ‘Keep Clean and Ride’, una corsa non competitiva in bicicletta che vuole sensibilizzare la gente sull’importanza di tenere pulito l’ambiente e di pulirlo personalmente dai piccoli rifiuti ogni volta che se ne abbia la possibilità. Ecco il significato del titolo: Keep Clean and Ride (Tieni Pulito e Corri). La corsa si concluderà una settimana dopo a Chioggia. Gli eco-atleti, in otto tappe, risaliranno pertanto lo Stivale attraversando sette Regioni del versante adriatico: Puglia, Abruzzo, Marche, Umbria, Toscana, Emilia Romagna e Veneto. Il percorso prevede un totale di 969 chilometri da percorrere in bici (e, in piccola parte, di corsa, come ‘omaggio' alle precedenti edizioni), per un dislivello positivo totale di oltre 18 mila metri. [...]

Disagi sì ma la neve ci voleva per pulire l’aria

Inserito il 2 marzo, 2018 - 12:34

Scuole ed uffici pubblici chiusi, traffico in tilt, disagi nei trasporti e nelle forniture dei supermercati sono solo alcune delle pesanti conseguenze dell’ondata di gelo che ha colpito (e affondato) il nostro Paese negli ultimi giorni.
A cosa si deve tale fenomeno meteorologico? C’è chi incolpa il riscaldamento globale, chi rassegnato invoca il diritto dell’inverno ad essere freddo, e chi più razionalmente dà una spiegazione logica e veritiera riconducendo l’evento all’insolito comportamento dell’Anticiclone delle Azzorre. [...]

Condividi contenuti