Eco-sostenibilità

Mediterraneo, l'UE pensa alla crescita blu

Inserito il 11 luglio, 2013 - 14:29

Un nuovo studio presentato dalla Commissione europea afferma che la creazione di zone marittime, comprese le zone economiche esclusive (ZEE), nel Mediterraneo favorirebbe la crescita blu dell'Unione e consentirebbe di ampliare l'agenda in materia di sostenibilità.

Lo studio esamina i costi e i benefici connessi alla creazione di zone marittime nel Mediterraneo e fornisce un'analisi degli impatti derivanti dalla creazione di ZEE su varie attività legate al mare. La creazione di ZEE potrebbe consentire una politica di assetto territoriale più efficace, che a sua volta potrebbe contribuire ad attrarre investimenti e altre attività economiche.

[...]

L'UE per trasporti marittimi meno inquinanti

Inserito il 4 luglio, 2013 - 11:38

La Commissione europea ha compiuto il 28 giugno il primo passo verso la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra prodotte dai trasporti marittimi proponendo un atto legislativo che impone ai proprietari delle navi di grandi dimensioni che attraccano nei porti dell’UE di monitorare e comunicare le emissioni di anidride carbonica (CO2). La Commissione ha pubblicato anche una comunicazione che definisce la sua strategia per affrontare e ridurre tali emissioni, preferibilmente attraverso misure a livello mondiale.
  [...]

Gran Bretagna più vicina agli OGM

Inserito il 4 luglio, 2013 - 11:19

'La Gran Bretagna dovrebbe sfruttare i benefici offerti dalle colture geneticamente modificate e spingere altri paesi dell'Unione Europea ad abbandonare il loro atteggiamento critico nei confronti degli OGM', si legge in un discorso che il segretario all'Ambiente ha pronunciato giovedì scorso a Londra.

Nella dichiarazione governativa a favore degli alimenti geneticamente modificati, Owen Paterson ha incrementato gli sforzi inglesi tesi a convertire il resto dell'Europa ai meriti della controversa tecnologia, scandendo quelli che sono i suoi effetti benefici per i produttori agricoli, i consumatori e l'ambiente.
  [...]

Il Comune di Bastia Umbra diventa green

Inserito il 4 luglio, 2013 - 11:09

Da tempo impegnato sul fronte della sostenibilità, il Comune di Bastia Umbra (Perugia) ha deciso di fare un ulteriore salto di qualità avviando con il ministero dell’Ambiente una collaborazione volta ad individuare, promuovere e valorizzare iniziative comuni che mirano ad analizzare e ridurre l’impatto sul clima derivante dai principali servizi offerti alla cittadinanza e dalla gestione del territorio comunale.
  [...]

La Francia raddoppierà le superfici bio

Inserito il 27 giugno, 2013 - 13:37

Il ministro dell'Agricoltura francese Stephan Le Foll ha presentato una comunicazione su un progetto agro-ecologico per la Francia, che parte dalla necessità di avviare cambiamenti nei modelli di produzione per coniugare efficienza economica ed ambientale. Il progetto prevede nuovi piani operativi e l’elaborazione di due piani già esistenti.
  [...]

A Vivaro è riandato in scena l'OGM-show

Inserito il 20 giugno, 2013 - 09:53

Seimila metri quadrati di mais Ogm sono stati seminati a Vivaro in Friuli. La notizia è emersa sabato 15 giugno. Slow Food è stato tra i primi a prendere posizione: 'Nonostante seminare Ogm in campo aperto sia in Italia tuttora vietato, nonostante ben due procure (Padova e Pordenone) si siano espresse in tal senso a proposito dell'operato di un agricoltore che qualche anno fa aveva seminato mais Ogm, e nonostante anche la corte di Cassazione, nel marzo 2012, abbia ravvisato nella condotta di chi semina mais Ogm l'integrazione di un reato, le autorità locali e nazionali, pur avvisate, non hanno preso alcun provvedimento'. [...]

Album musicale green. L'esempio dei Rio

Inserito il 20 giugno, 2013 - 09:49

Anche la musica può essere sostenibile. Ecco un esempio. Con l’uscita del nuovo album 'Fiori', i Rio riconfermano il proprio impegno a favore dell’ambiente rinnovando la collaborazione con LifeGate. La band emiliana ha infatti aderito al progetto Impatto Zero® per compensare le emissioni di CO2 generate dalla produzione del packaging di 10.000 copie del nuovo album. Un impegno concreto a favore del pianeta: grazie all’iniziativa la band ha compensato oltre 3.800 kg di CO2 contribuendo alla creazione e tutela di oltre 1.400 mq di foreste in crescita in Madagascar, una delle aree a più alto tasso di biodiversità del pianeta. [...]

Alce Nero più vicino al fairtrade

Inserito il 12 giugno, 2013 - 14:48

Martedì 11 giugno collegandosi al canale tv streaming (vedi link in fondo news) è stato possibile seguire live la conferenza internazionale 'Taller de Comercialización: Potenciando el valor de su marca', organizzata in Costa Rica dalla cooperativa Sin Fronteras, socio che permette ad Alce Nero di lavorare con i piccoli produttori dell’America Latina, promuovendo una relazione più conveniente e giusta. Al centro dell’evento il marketing fairtrade. [...]

Sfruttamento ittico, l'UE spinge sul freno

Inserito il 8 giugno, 2013 - 12:03

Giovedì scorso l'Unione Europea ha raggiunto un accordo teso a mettere fine a decenni di eccessivo sfruttamento ittico e a ricostituire, entro il 2020, le scorte depauperate nel quadro di un accordo più generale che prevede una riforma della politica europea della pesca.

L'accordo metterà fine a una lunghissima discussione sulle quote di cattura, portata avanti, a Bruxelles, dai ministri dell'Unione Europea, duramente accusati di anteporre gli interessi economici di breve periodo alla salute a lungo termine degli stock ittici europei. Alcuni funzionari hanno sottolineato come un accordo che segua fedelmente i consigli scientifici nel momento in cui si definiscono le quote di cattura per il futuro, possa aumentare gli stock ittici dell'Unione Europea fino a 15 milioni di tonnellate, entro la fine del decennio. [...]

Plastiche galleggianti, indagine nel Tirreno

Inserito il 6 giugno, 2013 - 08:57

Presentato all'Accademia dei Fisiocritici di Siena, nel corso del convegno su indicatori per la Strategia Marina uno studio pilota per il monitoraggio dei macro rifiuti marini galleggianti tra la Toscana e la Corsica all'interno del Santuario Pelagos per mammiferi marini.

I risultati del monitoraggio, scaturiti da più di 40 ore di osservazioni dirette in mare, ha evidenziato come più dell’80% dei macro rifiuti (più grandi di 25 cm) presenti in mare sia rappresentato da 'plastiche' e di come teli e buste di plastica, insieme a cassette di polistirolo per pesce siano tra gli oggetti più presenti. [...]

Condividi contenuti