Eco-sostenibilità

A Milano l’eco-quartiere più grande d’Italia

Inserito il 9 giugno, 2017 - 10:25

Come riferisce il Corriere della Sera, il masterplan di Piazza D’Armi disegnato da Leopoldo Freyrie su incarico di Invimit (società del ministero del Tesoro, incaricata dal Demanio della valorizzazione dell’area) darà vita ad un eco-quartiere da 4 mila alloggi, con un parco di 27 ettari al centro, più grande dei Giardini Montanelli. [...]

Un geologo nei Comuni per mettere in sicurezza l’Italia

Inserito il 29 marzo, 2017 - 08:35

Sono 6.633 i Comuni italiani con edifici ed infrastrutture in aree a rischio idrogeologico, il 90 per cento del territorio italiano è a rischio sismico, due regioni presentano estese aree a rischio vulcanico e quasi nessun comune ha in organico un geologo. [...]

Frena l’economia del carbone e il clima ne guadagna

Inserito il 23 marzo, 2017 - 10:14

Il numero di centrali a carbone in via di realizzazione nel mondo ha registrato un forte decremento nel 2016, principalmente per l’instabilità della politica industriale di alcuni Paesi asiatici. È quanto emerge dal nuovo rapporto 'Boom and Bust 2017: Tracking The Global Coal Plant Pipeline', realizzato da Greenpeace, Sierra Club e CoalSwarm, e giunto alla sua terza edizione annuale. Secondo il rapporto, l’effetto congiunto del rallentamento nella costruzione di nuovi impianti e della dismissione di parte di quelli operativi apre alla possibilità di contenere l’aumento delle temperature medie globali nei 2 gradi centigradi, a patto che i Paesi coinvolti nell’economia del carbone proseguano in questa direzione. [...]

Sì alla frutta, no alle merendine per 1.500 studenti di Bologna

Inserito il 8 marzo, 2017 - 10:46

Le merendine bandite dalla ricreazione, via libera invece a frutta secca, fresca e verdure cotte o crude. È la decisione, positiva quanto - per certi aspetti - clamorosa, assunta a Bologna dalle scuole materne-elementari Manzolini, elementari XXI Aprile, Bombicci e Armandi Avogli, e alla media Guinizelli, tutte nel quartiere Saragozza, dove il dirigente scolastico ha ufficialmente vietato il consumo, da parte degli studenti, di merendine confezionate, pizze e panini farciti, mentre per quanto concerne cracker e yogurt il giudizio è ancora sospeso. [...]

Organic Monitor: più bio, più sostenibilità ambientale

Inserito il 16 febbraio, 2017 - 07:57

Vendite di alimenti bio in crescita, nuove eco-etichette, maggiori impegni delle aziende sul fronte degli approvvigionamenti sostenibili, lotta ai rifiuti e packaging green. Queste le previsioni per il cibo sostenibile nel 2017 secondo Organic Monitor, società inglese specializzata in ricerche di mercato nel settore bio e naturale. [...]

Il Comune di Mirto nell’Associazione Città del Bio

Inserito il 5 ottobre, 2016 - 12:20

Mirto, piccolo Comune (ha meno di mille abitanti) nell’area metropolitana di Messina, è entrato a far parte dell’Associazione Città del Bio e per la prima volta, con il vicesindaco Luigi Ialuna, ha partecipato all’assemblea nazionale dell’Associazione che si è svolta a Torino nell’ambito del Salone del Gusto (22-26 settembre). [...]

Il Fairtrade italiano cresce ed esporta

Inserito il 18 luglio, 2016 - 18:38

La crescita delle vendite dei prodotti equosolidali Fairtrade in Italia non si arresta, e il valore del venduto nel 2015 raggiunge i 99 milioni di euro, pari al +10% rispetto all’anno precedente. Questi in sintesi i dati presentati da Fairtrade Italia in occasione dell’incontro 'Le filiere Fairtrade e la sfida del cambiamento climatico' che si è svolto al Centro Congressi Stelline di Milano.

Volumi in crescita in Italia. La parte del leone è sostenuta dalle banane, che da sole fanno più del 50% a volume del complessivo dei prodotti, superando le 10.000 tonnellate. Seguono lo zucchero (+30% rispetto al 2014) il caffè (+10%) e il cacao (+7%). Circa il 57% del valore (45% in volume) dei prodotti Fairtrade venduti in Italia nel 2015 è anche certificato biologico, confermando un interesse consolidato dei consumatori agli acquisti sostenibili ed etici.
  [...]

Serve una nuova gestione dei boschi italiani

Inserito il 18 luglio, 2016 - 18:33

Risorsa per lo sviluppo socio-economico da un lato, patrimonio ambientale e paesaggistico dall’altra. Il patrimonio forestale nazionale rappresenta un bene privato di elevato interesse pubblico esprimendo valori storici, culturali, ricreativi e turistici che non possono prescindere da una tutela e gestione attiva del territorio.

I boschi e la loro gestione rappresentano uno strumento importante per la riduzione i rischi di dissesto, la lotta ai cambiamenti climatici, la salvaguardia della biodiversità, la depurazione e regimazione delle acque. Costituiscono inoltre, la base produttiva non solo per le filiere industriali ma anche per lo sviluppo di nuove bioeconomie locali, legate sia alla valorizzazione dei servizi offerti dalla gestione sia allo sviluppo di innovazioni di prodotto e processo. Servono politiche chiare e strumenti normativi innovativi in grado di far convivere le necessità economiche del territorio e del settore e le esigenze sociali di conservazione e tutela del più importante e ricco patrimonio bioculturale d’Europa. [...]

I geologi: Mettere fine alle emergenze ambientali

Inserito il 29 marzo, 2016 - 21:05

'Italia ci sono siti che per estensione e grado di inquinamento determinano delle vere e proprie emergenze per l’ambiente e che compromettono gravemente la salute pubblica, come ad esempio l’ILVA di Taranto e la Terra dei Fuochi in Campania. In Italia vi è un problema di inquinamento sul suolo per 160.680 ettari e per 133.060 ettari sul mare; per un totale da bonificare di 293.740 ettari'. Lo afferma Andrea Pignocchi, presidente dell’Ordine dei Geologi delle Marche e coordinatore del Tavolo tecnico sulle bonifiche ed inquinamento istituito nell’ambito del Congresso nazionale dei geologi italiani in programma a Napoli dal 28 al 30 aprile. [...]

Oltre il bio si fa largo la biodimamica

Inserito il 22 febbraio, 2016 - 09:16

E’ stata un happening davvero interessante la due giorni milanese dedicata all’agricoltura biodinamica il 19 e il 20 febbraio. A parlare di come l’agricoltura sostenibile ed ecologica, e in modo particolare quella biodinamica, riesca nell’obiettivo di salvare la terra fertile (e quindi anche il cibo per tutti) è stato il convegno 'Per l’economia della Terra.

La nostra casa comune', organizzato dall’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biodinamica, all’Università Bocconi venerdì 19 e al Teatro Parenti di Milano sabato 20. Tra i molti intervenuti, oltre a Carlo Triarico, presidente dell’Associazione Italiana Agricoltura Biodinamica, Fabio Brescacin, presidente EcorNaturaSì, Giulia Maria Crespi, presidente onorario del FAI Fondo Ambiente Italiano, Paolo Carnemolla, presidente Federbio. [...]

Condividi contenuti