Eco-sostenibilità

Troppo biossido di azoto nell’aria di Torino

Inserito il 11 dicembre, 2017 - 10:28

Monitoraggi dell’aria effettuati nelle ultime due settimane di novembre da Greenpeace nei pressi di dieci scuole dell’infanzia e primarie di Torino - tra le 7:30 e le 8:30 - hanno costantemente rilevato (in 10 scuole su 10) concentrazioni di biossido di azoto (NO2) ampiamente al di sopra del valore individuato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per la protezione della salute umana (40 μg/m3, microgrammi per metro cubo). [...]

AIAB mette in rete i suoi Biodistretti

Inserito il 27 novembre, 2017 - 12:09

E’ nata il 23 novembre a Roma, la Rete nazionale dei Biodistretti AIAB, alla presenza della maggioranza dei rappresentanti dei tanti biodistretti italiani. Oggi si contano poco più di 20 Biodistretti AIAB ma il numero è in costante aumento perché il modello ‘dal basso’ che valorizza il territorio e le piccole aziende bio funziona e piace sempre di più. AIAB si è data delle regole al riguardo. ‘Il marchio registrato Biodistretto - spiega Alessandro Triantafyllidis, coordinatore della Rete dei Biodistretti AIAB e presidente del Biodistretto ligure della Val di Vara - sarà autorizzato solo ai distretti che fanno parte della Rete AIAB e che aderiscono alle nostre linee guida, e il logo, che sarà abbinato al nome del distretto, potrà essere usato in affiancamento al logo creato dal distretto stesso'. [...]

Bus di Londra alimentati con miscela a base di residui di caffè

Inserito il 27 novembre, 2017 - 10:22

Il 20 novembre, alcuni bus del trasporto pubblico di Londra sono stati alimentati con carburante contenente una quota di olio di caffè. L’iniziativa è frutto di una collaborazione tra Shell e Bio-Bean, azienda britannica specializzata nello sviluppo di combustibile e carburante derivato dai residui del caffè. Il biocarburante utilizzato, B20, contiene olio minerale e, per una quota pari al 20%, olio di caffè, e può aiutare ad alimentare autobus senza necessità di modifiche, fornendo una soluzione energetica più pulita e sostenibile attraverso la diminuzione delle emissioni in atmosfera. [...]

Natura minacciata nei Carpazi. Rapporto di Eurac Research

Inserito il 26 novembre, 2017 - 10:51

I Carpazi sono uno dei più importanti scrigni di biodiversità rimasti in Europa, ma bracconaggio e disboscamenti incontrollati ne mettono in pericolo la sopravvivenza. A livello internazionale esistono diversi accordi per la protezione dell’ambiente e i Paesi dell’area carpatica li hanno ratificati, ma tradurre in pratica le leggi e contrastare i reati contro la fauna selvatica non è semplice. [...]

Il carbone fa male alla salute. 'Le centrali vanno chiuse'

Inserito il 6 novembre, 2017 - 12:46

Per combattere gli impatti dei cambiamenti climatici e dell’inquinamento atmosferico, il 2 novembre numerose organizzazioni ambientaliste provenienti da 28 Paesi hanno lanciato la campagna 'Europe Beyond Coal', per accelerare l’abbandono del carbone in favore delle energie rinnovabili. La campagna - informa una nota di Greenpeace - presenta un nuovo modello per valutare gli impatti sulla salute delle emissioni che, tra l’altro, evidenzia come nel 2015 le sole centrali a carbone dell’UE sono state responsabili di un numero di morti premature stimato in 19.500 persone, nonché di 41 mila casi di bronchite cronica nei bambini. Anche i costi legati agli impatti sanitari sono impressionanti: fino a 54 miliardi di euro, considerando sempre il 2015. [...]

Greenpeace insiste: restrizioni alle auto diesel

Inserito il 29 ottobre, 2017 - 20:27

Attivisti di Greenpeace sono entrati in azione la mattina di giovedì 26 ottobre a Roma, in una delle aree più densamente trafficate della capitale. Sospesi dalla Tangenziale Est, sopra Viale dello Scalo San Lorenzo, gli attivisti hanno aperto un enorme striscione sul quale si legge 'Respirare è un diritto - #StopDiesel'; a fianco dello striscione, è stata inoltre appesa la riproduzione di due polmoni pieni di fumo, per evidenziare l’inerzia dei governi delle città italiane, incapaci di prendere provvedimenti efficaci e non emergenziali, nell’ambito delle loro competenze, contro l’inquinamento atmosferico. [...]

Alleanza per l’acqua. Milano c'è

Inserito il 29 ottobre, 2017 - 20:09

Fare sistema per contrastare i cambiamenti climatici in atto, rendere sostenibile l’utilizzo dell’acqua, sviluppare strategie condivise per gestire in modo efficiente le risorse idriche. Sono questi gli obiettivi enunciati dall’Alleanza delle imprese italiane per l’acqua e il cambiamento climatico, sottoscritti il 25 ottobre da Gruppo CAP, il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano che coordina e fornisce i servizi di fognatura, depurazione e acquedotto a due milioni e mezzo di cittadini dell’hinterland milanese. [...]

I geologi a un anno dal sisma: La prevenzione resta solo un auspicio

Inserito il 29 ottobre, 2017 - 19:43

'Serve fare il punto a un anno di distanza, per non dimenticare, per parlare di ricostruzione e per trarre un bilancio di ciò che è stato fatto e non, anche riguardo ai temi della prevenzione e della convivenza con il rischio sismico'. Con queste parole, il presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, Francesco Peduto, ricorda l’anniversario del sisma che ha colpito il Centro Italia il 30 ottobre dell’anno scorso, intervenendo in occasione del convegno '30 ottobre 2016, magnitudo 6.5: il punto dei geologi a un anno dal sisma', organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geologi e dall’Ordine dei Geologi delle Marche, ad Ascoli Piceno. [...]

La Toscana ha paura dei lupi. Ne verranno uccisi 26 su 530

Inserito il 24 ottobre, 2017 - 15:00

La Regione Toscana e il ministro dell’Ambiente, Galletti, hanno autorizzato l’abbattimento di 26 lupi in Toscana, una regione in cui sta crescendo il disagio per la presenza massiccia di predatori. I lupi sarebbero in Toscana 530 divisi in 110 branchi e sono stati autori negli ultimi tre anni di 1.500 attacchi denunciati a greggi di ovini, caprini e bovini. Lungo tutto l’asse dell’Appennino la presenza del lupo è in aumento. La popolazione di lupi si è diffusa in direzione nord e in direzione sud principalmente dal Parco Nazionale d’Abruzzo. [...]

Con il riscaldamento globale Russia potenza agricola

Inserito il 26 settembre, 2017 - 09:04

Il riscaldamento globale sta trasformando gradualmente la Russia in una superpotenza agricola. L'economia russa si basa principalmente sulla vendita di gas e petrolio: ciò la rende pericolosamente fragile e legata a doppio filo all'andamento del prezzo del greggio, che negli ultimi anni è calato notevolmente trascinando a fondo con sé anche il rublo. Del resto, a parte le armi, la Russia esporta nel mondo davvero pochi prodotti finiti. [...]

Condividi contenuti