Agroalimentare

NaturaSì e Cuorebio a confronto

Inserito il 18 settembre, 2011 - 17:33

Due dei marchi più noti e diffusi del settore in Italia, NaturaSì (www.naturasi.eu) e Cuorebio (www.cuorebio.it), rappresentano due modi diversi di interpretare la distribuzione dei prodotti biologici. "Se il primo privilegia grandi città e punti vendita di dimensioni maggiori con un format moderno e omogeneo, il secondo connota negozi di dimensioni più contenute, una localizzazione anche in centri più piccoli e la valorizzazione del negoziante e della sua esperienza” spiega Roberto Zanoni, direttore generale di EcorNaturaSì.
NaturaSì, il marchio dei Supermercati della Natura, conta oggi 89 punti vendita affiliati in Italia e 2 in Spagna; nel 2011 sono già 5 i nuovi punti vendita inaugurati. [...]

Consumi Bio: i dati Ismea

Inserito il 18 settembre, 2011 - 14:49

I dati più recenti forniti da ISMEA, in termini di spesa, attestano una crescita degli acquisti dei prodotti biologici particolarmente sostenuta, nei primi 4 mesi 2011, per latte e derivati (+20,4% rispetto allo stesso periodo del 2010), bevande (+13,9%) e prodotti per la prima colazione (+10,4%).
Avanzano anche frutta e ortaggi (+8,5%), che concentrano il 21,7% della spesa bio. Pasta e riso crescono a un tasso particolarmente sostenuto, superiore al 30% secondo le rilevazioni dell’Ismea, sfiorando il 5% di quota, mentre segnano il passo gli acquisti di prodotti per l’infanzia (-7,7%), oli (-20,3%), pane e sostituti (-11,3%) e condimenti vari (-20,5%). [...]

Cioccolatini biologici OltreCiocc

Inserito il 17 settembre, 2011 - 07:57

Nasce tre mesi fa a Salice Terme, Pavia, OltreCiocc un laboratorio artigianale di cioccolatini biologici. Come ci racconta la responsabile, Valeria Santinoli, hanno fatto la scelta di aprire un laboratorio artigianale solo di cioccolato biologico non convenzionale, ogni ingrediente che compone il cioccolatino è certificato all'origine. Lo spaccio è annesso al laboratorio ed il cliente, attraverso una porta scorrevole, può vedere e seguire le varie fasi di preparazione dei cioccolatini. Questi vengono prodotti in quantità giuste per non avere un grosso stoccaggio ma avere sempre dei cioccolatini appena fatti.
Lo showroom ed il laboratorio si trovano in Via Volta 7 - 27055 Salice Terme (PV), email: oltreciok@libero.it, telefono: 0383933175
  [...]

Mense scolastiche: almeno un milione di pasti biologici

Inserito il 15 settembre, 2011 - 22:58

Con l’inizio dell’anno scolastico 2011/2012 sono almeno 1,5 milioni i bambini che ogni giorno pranzeranno in mensa dove quest’anno è aumentata l’offerta di pasti con cibi di stagione, locali e a chilometri zero anche se non mancano gli allarmi sulla qualità e sicurezza del cibo. E’ quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che nelle linee guida per la ristorazione scolastica fissate dal Ministero della Salute si sollecita a considerare “la varieta' e la stagionalita' dei cibi, utilizzando anche proposte di alimenti tipici della regione di residenza, per insegnare ai bambini il mantenimento delle tradizioni”. Un indirizzo che ha portato in molte mense all’arrivo dei prodotti a chilometri zero come in oltre 750 fra elementari, materne e asili nido di Milano (per un totale di 95 mila pasti) dove arriverà lattuga, radicchio rosso, scarola, valeriana, pan di zucchero, cavolo cappuccio e porri coltivati nei campi lombardi e dunque a “chilometro zero" forniti da Agricolturamica, la cooperativa promossa da Coldiretti. [...]

La truffa del prosciutto

Inserito il 13 settembre, 2011 - 22:56

“Ancora una volta i sistemi di controllo del biologico funzionano e riescono ad individuare ed isolare le "mele marce". È il primo commento di Alessandro Poretti, presidente dell'AIAB in Piemonte, sulla truffa dei prosciutti e dei salami realizzati con metodo tradizionale, ma spacciati e venduti come biologici, emersa da un'indagine partita proprio su segnalazione di un ente di controllo e certificazione del biologico .
“È evidente che crescendo l'interesse verso il biologico da parte dei cittadini sempre più attenti ai propri modelli di consumo - prosegue Alessandro Poretti - aumenta purtroppo anche il rischio che entrino nel settore nuovi soggetti con interessi esclusivamente speculativi, soggetti che evidentemente danneggiano non solo i cittadini/consumatori ma l'intero settore biologico, composto da produttori onesti. Proprio per questo rinnoviamo la nostra fiducia all'operato delle istituzioni e della magistratura e ci impegnamo a mantenere affidabile il sistema di garanzia che ha caratterizzato il biologico sino ad oggi”.
  [...]

Dopo Sana: Italia, records e contraddizioni

Inserito il 13 settembre, 2011 - 22:29

In Italia il settore bio ha caratteristiche fortemente innovative, soprattutto se messe a confronto con la situazione generale della nostra agricoltura: un’alta percentuale di donne imprenditrici (25%), di giovani (il 50% ha meno di 50 anni), di scolarizzazione elevata (il 50% dei produttori bio ha il diploma, il 17% la laurea) e la propensione alle nuove tecnologie (il 52% utilizza Internet).

Con una parte significativa della produzione bio indirizzata all’estero, l’Italia è anche il maggior esportatore mondiale di prodotti biologici (che raggiungono gli scaffali di tutta Europa, Stati Uniti e Giappone) per un valore che nel 2010 ha superato 1 miliardo di euro. Nonostante questo i consumi di prodotti bio nel nostro Paese, seppur in crescita, non sono all’altezza dei primati produttivi, poiché si collocano attorno al 3% della spesa alimentare complessiva delle famiglie italiane, contro quote che per alcune tipologie di prodotti sfiorano il 20% in altri stati europei come Svizzera, Liechtenstein, Austria, Germania e Paesi scandinavi. E con una particolarità tutta Italiana: il Sud del Paese produce il 52% del biologico nazionale, che però viene assorbito per il 70% del nord. 



[...]

I bambini mangiano poco pesce

Inserito il 13 settembre, 2011 - 22:12

Una ricerca promossa dall'Osservatorio Nutrizionale Grana Padano e condotta da medici pediatri e di famiglia, dietisti ed altri specialisti, ha preso in esame le abitudini alimentari di 1400 bambini italiani della scuola primaria, di età compresa tra 6 e 10 anni, segnalando un basso consumo di pesce, oltre a un limitato apporto di frutta e verdura e uno scarso utilizzo di alimenti integrali.

I dati emersi dalla ricerca indicano in media 1,3 porzioni di pesce consumati per settimana, mentre le linee guida della SINU (Società Italiana Nutrizione Umana) raccomandano 2-3 porzioni di pesce per settimana nei bambini. Risulta quindi dalla ricerca che la deficienza di pesce si aggira tra il 35 e il 57%: si può quindi dire che mediamente il consumo di pesce è inferiore di circa il 50% alle quantità ritenute necessarie. Gli Omega3 sono contenuti nel pesce (soprattutto nell’aringa, nel salmone e nello sgombro), ma anche in buone quantità nelle noci e nei legumi. Si sottolinea inoltre che il pesce surgelato conserva le stesse proprietà nutrizionali del pesce fresco. [...]

Biofattorie aperte in Friuli

Inserito il 13 settembre, 2011 - 10:45

BIOFATTORIE APERTE, manifestazione organizzata dall’APROBIO, l'Associazione Produttori Biologici e Biodinamici del Friuli Venezia Giulia con sede a Codroipo, per conto dell’ERSA, l' Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, compie dieci anni. Domenica 25 settembre, dalle 10 alle 18 le aziende agricole biologiche friulane apriranno le loro porte ai cittadini offrendo loro l’opportunità di trascorrere una domenica in modo diverso, una giornata in campagna a stretto contatto con agricoltori disposti ad accoglierli nella propria azienda, a fornirgli spiegazioni sul metodo biologico di coltivazione e di allevamento, ad accompagnarli nei frutteti, nei vigneti, nelle stalle, ad offrirgli ristoro facendogli degustare alcuni prodotti biologici locali.   [...]

A Sana presentate le Code di Mazzancolle biologiche

Inserito il 11 settembre, 2011 - 08:59

Vania Gagliardini, amministratore delegato della Skalo, azienda specializzata nel settore dei prodotti della pesca congelati nata nel 1978 per soddisfare le esigenze degli operatori commerciali del settore ittico e della ristorazione, ci presenta una novità per l'Italia: le Code di Mazzancolle. Prodotto di grande successo all'estero attualmente alla ricerca di un distributore per l'Italia. Si tratta di un prodotto sgusciato e cotto che basta scongelare, condire e portare in tavola per assaporarne la bontà e le qualità. 5 le certificazioni internazionali, CCPB per l'Italia. I gamberi provengono da una grande azienda del Sud America molto attenta all'ecosostenibilità che da vent'anni produce, oltre al prodotto convenzionale, anche il biologico, esportato e venduto in Europa, Asia e America.
  [...]

Mense scolastiche: la crisi mette a rischio gli alimenti bio

Inserito il 10 settembre, 2011 - 11:34

Ancora una volta, a pagare le conseguenze di una crisi dalle radici profonde e remote, sono i comuni cittadini che quotidianamente si trovano di fronte alle nuove difficoltà di fornitura da parte delle pubbliche amministrazioni di servizi ritenuti fino a poco tempo fa un diritto .

Ma quando a pagare delle conseguenze della crisi sono i bambini, e la loro nutrizione, la cosa diventa più problematica e inaccettabile. [...]

Condividi contenuti