Nel 2017 il bio in mostra a Rimini, a Milano e a Bologna

Inserito il 5 ottobre, 2016 - 17:14

Sarà un Macfrut pieno di novità quello in programma a Rimini per l’anno prossimo. A partire dalla data, anticipata in primavera, dal 10 al 12 maggio. Sarà la Cina il Paese partner della manifestazione.

Il Paese della Grande Muraglia, dal grandissimo potenziale in termini di consumo, ha aperto le porte al kiwi italiano (nelle ultime due campagne ne sono state inviate in Cina 10 mila tonnellate) e di recente all’arancia rossa, mentre rimangono chiuse le porte, almeno per il momento, ad altre produzioni come mele, pere, uva, susine. La Regione partner invece sarà la Basilicata, quest’anno diventata prima regione produttrice di fragole in Italia. E proprio la fragola, che è il frutto su cui la regione del Mezzogiorno ha costruito il proprio rilancio nel settore ortofrutticolo, sarà l’emblema della manifestazione riminese nel 2017.

Il prossimo maggio farà il suo esordio anche Macfrut Bio, un’area dedicata al mondo del biologico, in collaborazione con il CCPB di Bologna, come ha confermato l’amministratore delegato del Consorzio, Fabrizio Piva. Da precisare che nelle stesse date di Macfrut 2017 si svolgerà a Milano Tuttofood (8-11 maggio) dove un ruolo importante è stato affidato a Federbio, che dovrebbe organizzare all’interno del Salone milanese un’area intorno ai mille metriquadri dedicata al biologico. Mentre resta confermata, dall’8 all’11 settembre a Bologna, l’edizione 2017 di SANA. Una bella concentrazione dai fiere, non c’è che dire, che al pubblico del bio farà piacere ma meno alle tasche degli espositori, evidentemente chiamati, per togliersi dal problema di far quadrare i conti, a fare una scelta.