A Milano i tre laboratori di ViaggiVerdi

Inserito il 9 marzo, 2014 - 11:52

Non è una sorpresa che il turismo sia uno dei settori dell’economia italiana con le maggiori potenzialità di crescita, capace di generare, in linea teorica, un aumento dell’1% di PIL e di creare 250mila nuovi posti di lavoro. Il vero problema è allora come trasformare queste proiezioni tutt’altro che fantasiose in risultati tangibili, a fronte di uno scenario che vede coinvolti operatori che fanno fatica a focalizzare quanto la chiave di volta stia nell’offerta di un servizio innovativo, attento all’ambiente, al luogo e alle comunità che lo abitano.
 

In altre parole, nella direzione di un turismo sostenibile in grado di migliorare l’economia e valorizzare le incredibili bellezze che l’Italia ha da offrire, senza aggredire l’ambiente ed il paesaggio. A rafforzare questa tendenza, il numero crescente di persone interessate a viaggiare in modo meno inquinante, più autentico ed in armonia con la natura.

Dal 28 al 30 marzo, nella ormai consueta location di Fieramilanocity, nell’ambito di Fa’ la cosa giusta, la fiera nazionale dedicata al consumo critico e agli stili di vita sostenibili, ViaggiVerdi propone 3 laboratori sul tema di una nuova e più contemporanea forma di turismo in armonia con la natura.

Progetto che si propone di promuovere, on e offline, una rete italiana di strutture ricettive eco sostenibili che stanno investendo per ridurre il loro impatto sull’ambiente e per offrire un’ospitalità di qualità, dal cibo biologico alle biciclette a disposizione degli ospiti, ViaggiVerdi mette a disposizione le proprie competenze per insegnare a viaggiare in modo sostenibile, anche attraverso giochi divertenti, e per dare alle strutture ricettive spunti per migliorare la qualità ecologica della loro ospitalità, risparmiando ed aumentando la loro offerta ricettiva, all’insegna del turismo responsabile.

Si parte venerdì 28 marzo, dalle 16 alle 18, col seminario ‘Come rendere sostenibile la tua struttura ricettiva, risparmiando’, laboratorio per capire quanto dotarsi di un’impronta green sia anche un modo per avere più visibilità ed opportunità di marketing, un modo per distinguersi, per migliorare e promuovere la propria offerta ricettiva.

Sabato 29 marzo, dalle 11 alle 12, e domenica 30, dalle 10 alle 11,30, ‘Diventare Ecoviaggiatori, dalla teoria alla pratica’ vuole invece essere un’occasione per capire insieme, in pochi semplici passi, come migliorare l’impatto dei viaggi sull’ambiente, sui luoghi e sulle economie locali. Ma anche per scoprire modi alternativi di viaggiare in modo ecologico, condividendo idee, risparmiando, e migliorando il mondo.

Infine, venerdì 28 marzo, dalle 11 alle 12,30, ‘Il giro del mondo a zero emissioni’ è un divertente laboratorio per bambini dai 3 ai 13 anni, che imparano, giocando, come viaggiare in modo più sostenibile: vince chi arriva primo, inquinando meno.