Mela Val Venosta punta sulla sostenibilità ambientale

Inserito il 10 febbraio, 2018 - 14:40

‘Mela Val Venosta sta investendo molto nella sperimentazione e nell’introduzione di nuove varietà’, ha affermato a Berlino, in occasione della fiera Fruit Logistica, Josef Wielander, direttore generale di VI.P, il Consorzio dei produttori della vallata. ‘Tutto nasce dal fatto che il nostro consumatore sta cambiando, i suoi gusti si evolvono e noi cerchiamo di offrirgli quello che cerca. Esiste un consumatore tradizionale, di età adulta, perlopiù italiano e iberico che predilige una mela classica, tra cui in primis la nostra Golden.


Ma si profilano anche nuovi consumatori, giovani, esplorativi, che appartengono anche ai nuovi mercati a cui ci stiamo affacciando in Asia e Medio Oriente, che ricercano un’esperienza gustativa più complessa rispetto al passato. Ecco allora che le nuove varietà come Ambrosia™, Envy™, Kanzi® e Yello™ hanno tutte le carte in regola per trovare importanti spazi commerciali’.
Mela Val Venosta sta dunque evolvendo nell’assortimento varietale, e grazie ai costanti e continui contatti con centri sperimentali di tutto il mondo - insieme al Consorzio varietale SK Südtirol - lavora per individuare quali varietà andranno incontro alle esigenze gustative dei nuovi consumatori, ma non solo: la sfida si gioca anche a livello climatico e di territorio. ‘Noi cerchiamo nuove varietà che possano essere coltivate nella nostra valle, tra i 500 e i 1000 metri di altitudine e che siano resistenti alla maggior parte delle più comuni malattie della pianta. Questo perché Mela Val Venosta punta su una innovazione varietale sostenibile: l’auspicio, infatti, è quello di continuare a crescere dal lato della produzione, minimizzando l’utilizzo di sostanze di sintesi e rispettando le risorse naturali, preservando la nostra incredibile Valle’, precisa Wielander.