Le efficaci proprietà degli oli essenziali

Inserito il 13 novembre, 2012 - 21:47

Il termine oli essenziali può indurre in errore perché in realtà non si tratta di veri oli (lipidi) ma di sostanze liquide dalla composizione molto complessa. La parola essenziale rivela già di più sulla loro vera natura, perché forse si può dire che gli oli essenziali (d’ora in poi abbreviati anche OE) sono l’anima della pianta, in ogni caso la parte più sottile e eterea, tanto è vero che in fedele traduzione da altre lingue vengono anche definiti come oli eterei o eterici.

In ogni caso si tratta sempre di sostanze estremamente concentrate, dal profumo intenso, molto volatili (cioè si disperdono nell’aria) e molto infiammabili. Si estraggono principalmente per corrente di vapore dalle foglie e dai fiori con l’utilizzo di un distillatore, oppure per pressione delle bucce dai frutti degli agrumi.

Le piante producono gli OE per diversi motivi: per attirare insetti utili (per esempio per l’impollinazione, quindi la continuazione della specie), per respingere gli insetti dannosi e i parassiti, per difendersi da condizioni ambientali sfavorevoli e da malattie. Secondo la maggiore o minore presenza di alcuni costituenti, gli OE hanno un profumo caratteristico e proprietà terapeutiche specifiche.

Senza scendere in dettagli di biochimica, ecco i nomi di alcuni costituenti tipici: aldeidi, chetoni, esteri, fenoli, flavonoidi, terpeni e altri ancora. Oltre che puri 100% naturali, gli oli essenziali dovrebbero provenire da piante coltivate con me- todo biologico e biodinamico escludendo categoricamente le essenze sintetiche.

Come agiscono gli Oli Essenziali

Gli OE sono in grado di agire sul nostro organismo in diversi modi:
- Attraverso l’olfatto: in modo percettibile o anche impercettibile, raggiungono il cervello e tutto il sistema nervoso. Agiscono sulla nostra psiche, il nostro umore, il nostro appetito e altre funzioni autonome.

- Attraverso l’apparato respiratorio: con l’aria raggiungono gola, bronchi e polmoni e vi possono esercitare una attività molto benefica.

- Attraverso la pelle: grazie alla loro composizione particolare, gli OE sono tra le pochissime sostanze che riescono a passare attraverso il nostro scudo protettivo, penetrando attraverso i vasi linfatici e sanguigni, lo strato corneo e il derma, per arrivare fino agli organi interni. Pare che penetrino meglio laddove è presente uno strato adiposo (del resto è in aumento la somministrazione di farmaci mediante 'cerotti'; il graduale rilascio e la migliore tollerabilità sono punti in favore di questa via di somministrazione).

- Attraverso l’apparato digerente: aggiunti come aroma (molto diluito!) agli alimenti e ai condimenti, oppure assunti per via orale nelle modalità prescritte dal medico aromaterapeuta. Dato che sono in grado di raggiungere ogni parte dell’organismo, gli OE sono rimedi particolarmente efficaci e versatili.

Tutti gli OE hanno proprietà antisettiche; alcuni sono batteriostatici o battericidi, altri antivirali o antimicotici, altri ancora sono antinfiammatori. Per mezzo dell’aromatogramma, una speciale prova di laboratorio, si può stabilire quali OE usare per debellare gli agenti patogeni di un determinato paziente (aromaterapia); terapia che ha il vantaggio di non indurre la formazione di ceppi batterici resistenti, come purtroppo avviene sempre più spesso a causa dei trattamenti con antibiotici.

Oltre le azioni antisettiche, comuni a tutti gli OE, ogni OE può vantare specifiche azioni dipendenti dalla propria complessa composizione chimica; azioni che possono essere antidolorifiche, antidiabetiche, antireumatiche, calmanti, carminative, decongestionanti, espettoranti, immuno- stimolanti, ecc..

Il chimico francese René-Maurice Gattefossé‚ fu il primo a condurre ricerche ancora oggi fondamentali per l’aromaterapia. Sempre in Francia, scienziati come Jean Valnet e Paul Belaiche hanno approfondito e divulgato l’argomento. In Italia sono noti per le loro ricerche di aromaterapia Giovanni Gatti, Renato Cajola e Paolo Rovesti.

Gudrun Dalla Via

redazione@aromatario.it

BIBLIOGRAFIA: Gudrun Dalla Via: Manuale di Aromaterapia, Red Edizioni