La Coop a Pisa 'sposa' l'agricoltura sociale

Inserito il 15 dicembre, 2014 - 09:15

Un supermercato Coop di Pisa ha deciso di diventare un punto vendita di prodotti di agricoltura sociale con prodotti biologici frutto del lavoro di agricoltori e persone a rischio marginalità (senza fissa dimora, minori, disabili, persone con autismo, ex tossicodipendenti, ex detenuti).

Una percentuale del ricavo dalle vendite viene destinata a sostenere nuovi inserimenti lavorativi e terapeutici. L'agricoltura sociale coinvolge a Pisa aziende agricole, soggetti del terzo settore, servizi sociali e sanitari, servizi per le pene alternative al carcere, le Società della Salute e la Asl 5, con risultati unici in Italia per efficacia.


I prodotti in vendita alla Coop arrivano dal progetto Orti etici, attivo da anni nell'area di San Piero a Grado sui terreni dell'Università di Pisa e frutto della collaborazione tra la Società della Salute Pisana e un gruppo di partner che comprende l'ateneo, il Centro di ricerche agroalimentari Avanzi, il dipartimento di Scienze Veterinarie, un'azienda agricola e due coop sociali con più di 40 inserimenti negli ultimi due anni.

Il punto vendita è anche il risultato di un lavoro collettivo tra il territorio pisano quello della Valdera e quello dell' Alta Val di Cecina.