Kiwiny a Parigi per cercare nuovi mercati

Inserito il 14 ottobre, 2013 - 19:54

Dopo il SANA a Bologna, Kiwiny torna nel circuito fiere e punta all’estero. Con due importanti novità e uno stand al centro del padiglione dedicato ai prodotti alimentari bio, l’azienda Kiwiny è pronta a consolidare la sua presenza in Francia e a preparare il suo ingresso nel mercato medio-orientale. È una partecipazione strategica quella al Natexpo, la maggiore fiera francese dedicata al settore bio (20-22 ottobre), che si prepara ad accogliere più di 300 brand di prodotti alimentari, 6 aziende italiane e 51 mila visitatori provenienti da tutto il mondo.


Brevettato dall’università di Udine, il kiwi Soreli a pasta gialla ha da poco affiancato le varietà Topstar e Hayward nell’offerta di Kiwiny indirizzata al mercato del fresco.

Ma non sarà l’unica novità ad essere presentata al Natexpo di Parigi: per l’occasione è previsto l’esordio della nuova linea Kiwiny Jam, rinnovata nel packaging e disponibile, come la linea Smoothie, in tre diverse varianti: Pure (solo polpa di kiwi), Yellow (polpa di kiwi e pera) e Red (polpa di kiwi e mela).

Con la prossima partecipazione al Natexpo, Kiwiny contribuirà a far conoscere nel mondo la qualità dei prodotti biologici italiani e la nuova varietà di kiwi Soreli, eccellenza della ricerca made in Italy per il settore agroalimentare.

Una maggiore e consolidata espansione nei mercati mediorientali e asiatici e il lancio di una nuova linea di sottoprodotti sono le sfide che impegneranno nei prossimi mesi i fratelli Breitenberger (famiglia di origine alto-atesina ma da anni trapiantata in provincia di Treviso, a Giavera di Montello, dove ha avviato la coltivazione di kiwi e successivamente la creazione di succhi e altri prodotti a base di kiwi).