Iniziative anti-spreco: l'esempio di Alce Nero

Inserito il 26 novembre, 2012 - 11:16

Sabato 24 novembre si è svolta a Bologna la prima tappa delle giornate contro lo spreco lanciate da Last Minute Market (www.unannocontrolospreco.org), il 4 dicembre ce ne sarà un’altra. Alce Nero Mielizia è partner della campagna ma soprattutto da anni è impegnato su questo fronte.

Lo storico gruppo del biologico italiano, nel giorno della presentazione a Bologna delle Giornate Contro lo Spreco 2012 ha raccontato come si può non solo produrre senza utilizzare sostanze chimiche di sintesi, senza distruggere, in un nuovo approccio complessivo che fa della terra una risorsa da non sprecare o rovinare, ma da mantenere fertile per il futuro.

Il gruppo, che è da oltre 30 anni capofila del biologico italiano e del biologico fairtrade, partecipa in prima persona allo 'Spreco Zero': un percorso fatto di buone pratiche ed iniziato nel 2011 con i negozi-bistrò Alce Nero Caffè di Cesena e Bologna (i primi in Italia ad applicare queste regole), proseguito con il medesimo impegno per gli uffici e la mensa della sede operativa dell’azienda a Monterenzio (BO) e con alcuni oggetti di design ecosostenibile.

Spreco Zero negli Alce Nero Caffè

L’attenzione continua al contenimento degli sprechi nei due Alce Nero Caffè ha consentito di rendere minimi le eccedenze di cibo a fine serata (soprattutto pane e prodotti da forno): nell’esercizio di Bologna vengono riutilizzati in cucina, mentre in quello di Cesena due volte alla settimana vengono consegnati agli operatori della cooperativa sociale Arké.

L’utilizzo di acqua pubblica depurata consente poi complessivamente nei due locali di risparmiare in media 160 bottiglie di plastica al giorno, circa 52.000 all’anno.

Piatti, posate e bicchieri nel punto vendita bolognese sono inoltre rigorosamente in vetro e ceramica, mentre in quello di Cesena sono compostabili, così come avviene per il catering take away e i sacchetti per la spesa, quando non sono di carta.


Quanto alla raccolta differenziata, nel negozio di Bologna si recuperano l’85% dei cartoni, il 100% di vetro e lattine e in questi giorni è stata avviata dal Comune anche la raccolta differenziata della plastica, non ancora quella dell’organico. Nell’Alce Nero Caffè di Cesena invece è proprio significativa l’esperienza sull’organico che permette un riciclo nella struttura comunale di oltre il 50% dell’organico prodotto.

Spreco Zero nella sede di Alce Nero

Anche negli uffici e nella mensa aziendale di Monterenzio (Bologna) le buone pratiche anti-spreco stanno portando i loro frutti: grazie all’acqua all’utilizzo dell’acqua o da fontana, sempre depurata, vengono risparmiate mediamente 14.000 bottiglie di plastica all’anno.

Spreco Zero e Earthdesign

Fanno parte dell’impegno contro lo spreco anche i due prodotti di Earthdesign di Alce Nero, nati per raccontare - attraverso oggetti belli, di design e utili - le storie di agricoltori impegnati in un’agricoltura pulita ed esperienze di riciclo dei materiali: l’Ortosagono, una cassetta esagonale in legno certificato, nata per contenere prodotti Alce Nero ma che ha una seconda vita come contenitore per piante da terrazzo; e la Juta Coffe Bag, una borsa realizzata con i sacchi del caffè biologico e fairtrade, cucita dalle detenute del carcere Dozza di Bologna.

Entrambi acquistabili anche online sul blog dell’azienda www.fattidibio.com

Entrambi gli oggetti sono firmati dalla designer Lucy Salamanca e inseriti nel percorso Spreco Zero promosso da Last Minute Market.
'Abbiamo fatto della lotta allo spreco – sottolinea Lucio Cavazzoni, presidente del gruppo Alce Nero Mielizia – uno dei pilastri della nostra filosofia aziendale. Così come il biologico deve essere una categoria della sostenibilità, ambientale e sociale, anche la lotta a tutti gli sprechi è un impegno fondamentale che deve investire ogni nostra attività. Sta diventando al nostro interno un vero e proprio stile di vita per tutti. Stile che, attraverso le azioni e i nostri prodotti va a coinvolgere anche i fruitori e quanti incontrano le nostre proposte'.