Il sapore della naturalità ha un cuore ecosostenibile.

Inserito il 11 ottobre, 2011 - 11:26

Bauer inaugura la nuova sede di Trento. Il primo edificio produttivo in fase di certificazione secondo gli standard LEED Italia.

Rispetto della tradizione e innovazione costante, altissimi standard qualitativi e spiccata sensibilità per la naturalità sono da sempre le parole chiave della filosofia Bauer. Una filosofia pienamente rispecchiata e valorizzata anche nel concept della nuova sede, un progetto che, su richiesta del committente, già dalla fase di progettazione ha messo al centro la sostenibilita’ a tutto tondo, che si evidenzia negli asset di efficienza energetica ed idrica, scelta dei materiali, gestione del sito di progetto, innovazione e qualità ambientale.Qualita’ e ottimizzazione delle caratteristiche costruttive sono state associate alla riqualificazione del contesto territoriale.

La particolare copertura a verde dello stabile, più di 2500 mq d’impermeabilizzazione naturale, consente vantaggi energetici ed economici su più fronti: maggiore isolamento termico sia estivo che invernale, riduzione dei picchi di deflusso idrico, riduzione dell’inquinamento sonoro, mitigazione del microclima e fissaggio delle polveri sottili e risparmio sui costi di risanamento della copertura.
Uno specifico sistema di stoccaggio delle acque meteoriche garantisce poi la riduzione della produzione di acque reflue e la richiesta di acque potabili.
Per ciò che riguarda la riduzione dell’impatto ambientale ed economico legato all’uso di energia da combustibili fossili, il nuovo stabile è dotato di 190 moduli fotovoltaici e di 15 collettori solari (potenza sviluppata: 34.9 KW/ora) per la produzione in sito di energie rinnovabili.

Il nuovo stabilimento rappresenta un passo importante per Bauer, per dare risposta all’esigenza di crescita dell’azienda valorizzando una missione da sempre legata alla naturalità ed all’autenticità.

Bauer ha creato una vera e propria partnership con lo studio di progettazione Oficina Engineering dell’arch. Massimo Leonardelli, al quale ha chiesto di ideare uno stabilimento produttivo assolutamente nuovo nel concept e quindi nei criteri di realizzazione. Materiali biocompatibili affiancati alle tecnologie costruttive più elevate, dando spazio anche ad una materia prima pregiata e naturale come il legno.
Si tratta di un edificio che reinterpreta in chiave contemporanea il layout della tipologia a “blocchi sovrapposti”, dove il piano terra dedicato a spazio produttivo di moderna concezione si lega armoniosamente alla superficie più ridotta del piano direzionale, attraverso il sapiente utilizzo di frangisole pensili in legno a sbalzo. Tagli verticali forniscono armonia e snellezza al complesso con spazi luce intervallati a sequenze regolari.

L’area produttiva si distende su 3.225 mq di superficie, nella quale la sistemazione distributiva è essenziale, ottimizzando il percorso della catena produttiva degli alimenti. Gli interni sono interpretati in chiave di naturalità, ottimizzando la vivibilità per i lavoratori e quindi in grado di trasmettere la mission di alta qualità, genuinità e trasparenza di Bauer.

La sezione direzionale (626 mq) prevede i più alti confort a disposizione oggi giorno: riscaldamento radiante a soffitto, ampi spazi luminosi riparati dalla luce diretta mediante il sistema frangisole, colori e arredi che riportano il personale e la clientela ad un clima di armonia e benessere. Ampie vetrate mettono in comunicazione e condivisione ambiti lavorativi comuni in cui prevalgono le cromie che riconducono all’iconografia aziendale.

L’area relax del personale, adiacente alla mensa, si proietta su un ampio spazio verde aperto, consentendo uno stacco netto dall’attività lavorativa. Inoltre, la realizzazione di un giardino pensile ha un impatto positivo sulla riduzione delle escursioni termiche dovuta all’assorbimento di calore e luce da parte della vegetazione che vi è stata alloggiata.

Il connubio tra scelte progettuali e ricerca di canoni architettonici che uniscono il moderno al tradizionale unite ad un forte orientamento alla sostenibilità intesa nel senso più ampio del termine, hanno permesso di porre le basi per ottenere la Certificazione LEED, ad oggi considerata la più evoluta in campo internazionale anche grazie alla visione olistica sulla quale si basa . L’investimento sostenuto da Bauer in una logica di salvaguardia dell’ambiente e di sostenibilità complessiva è coerente con la mission aziendale assata su qualità e naturalità.

Bauer è oggi presente sul mercato con un’ampia gamma di condimenti, insaporitori, helper, zuppe bio e preparati per brodo senza glutammato monosodico aggiunto, sia biologici che convenzionali, pratici e facili da ricettare.

Stabilimento certificato LEED. Perché?

L’adozione di pratiche sostenibili nella progettazione edilizia consente di conseguire benefici ambientali, economici e sociali con effetti positivi su tutti gli utenti dell’ufficio, inclusi i proprietari, gli occupanti e tutta la popolazione in generale. Un edificio LEED consente un minor consumo energetico e di ridotti costi sia di gestione che di manutenzione, maggiore benessere e produttività degli occupanti.
Scegliere LEED significa scegliere un approccio sostenibile allo sviluppo. Per questo Bauer ha scelto LEED. Per dare continuità e coerenza alla mission legata a naturalità, attenzione all’ambiente e trasparenza.

Un progetto realizzato con criteri di sostenibilità ambientale può minimizzare o eliminare del tutto gli impatti ambientali negativi attraverso una scelta consapevole che passa attraverso pratiche progettuali, costruttive e di esercizio migliorative rispetto a quelle comunemente in uso. Numerose indagini inoltre confermano che l’elevata qualità ambientale degli edifici certificati aumenta la produttività degli operatori, contestualmente alla riduzione delle assenze e a una migliore vivibilità sul posto di lavoro.

LEED – Leadership in Energy and Environmental Design

Il sistema di valutazione della sostenibilità edilizia LEED® è un sistema volontario, certificato da un Ente terzo, basato sul consenso comune dei soci e guidato dal mercato. Leed valuta le prestazioni ambientali degli edifici da un punto di vista complessivo durante il loro intero ciclo di vita, attraverso uno standard di riferimento completo che definisce se un edificio è sostenibile sia durante la fase di progettazione che durante la costruzione e l’esercizio.

LEED® è un sistema di misura delle prestazioni ambientali pensato per la valutazione degli edifici commerciali, istituzionali e residenziali sia nuovi che esistenti, che si basa su principi ambientali ed energetici completamente riconosciuti ed accettati dalla comunità scientifica internazionale e definisce un equilibrio tra le attuali pratiche e i concetti emergenti innovativi.
Il sistema di valutazione è organizzato in cinque categorie ambientali:
- Sostenibilità del sito;
- Gestione delle acque;
- Energia ed atmosfera;
- Materiali e risorse;
- Qualità ambientale interna;

Al sistema di valutazione composto da 8 prerequisiti obbligatori, si aggiungono i crediti assegnati ad ogni categoria sopracitate, la cui somma porta ad una certificazione a livelli (Base, Argento, Oro e Platino) che attesta la prestazione raggiunta dall’edificio in termini di sostenibilità ambientale.

Bauer ha scelto di adottare la filosofia e gli standard LEED al massimo livello. Il nuovo stabilimento Bauer, in fase di certificazione in questi giorni, ambisce infatti ad acquisire il livello di certificazione LEED Gold.