I piccoli frutti fanno bene e combattono i tumori

Inserito il 5 aprile, 2018 - 20:14

Promuovere il consumo dei piccoli frutti e dei frutti di bosco facendone conoscere e apprezzare al consumatore le proprietà benefiche per la salute. Questo è l’obiettivo di ‘Progetto Salute, per una sana nutrizione con i piccoli frutti’ ideato da alcuni tra i più importanti produttori e distributori della filiera italiana dei piccoli frutti in partnership con Fondazione ANT, l’Associazione Nazionale Tumori, a cui verrà devoluto parte del ricavato sulle vendite.


Il progetto si propone dunque di far conoscere al consumatore il mondo dei piccoli frutti - sia freschi che lavorati in succhi, composte o marmellate - attraverso varie iniziative che si svilupperanno durante tutto il 2018.
Il medico nutrizionista della ANT, Enrico Ruggeri, conferma le molteplici caratteristiche benefiche dei piccoli frutti: 'I frutti di bosco sono delle piccole farmacie naturali, ricche di quegli antiossidanti che, contrastando l’effetto dei radicali liberi, possono prevenire le malattie infiammatorie e degenerative, prime tra tutti i tumori. Come i mirtilli, che con la loro alta concentrazione di antociani rappresentano un antidoto naturale contro l'invecchiamento. Ma anche lamponi, fragole, more, ribes e goji con il loro elevato contenuto in vitamine e minerali, rappresentano un altro importante tassello nel grande puzzle della prevenzione.’
Sergio Panini, produttore di mirtilli nonché uno dei promotori del progetto, afferma da parte sua: 'Il progetto vuole promuovere l’utilizzo dei piccoli frutti in Italia - ed abbiamo legato il nostro obiettivo alla parnership con la Fondazione ANT, che aggiunge valore etico al consumo dei piccoli frutti, per una sana nutrizione. ANT dà valore aggiunto a quello che vendiamo’.
In questa fase iniziale del progetto, i partecipanti sono le aziende Antica via Romea di Fanano, (Modena), Piccoli Frutti di Avigliana (Torino), Ortofruit Italia di Saluzzo (Cuneo), Blu di Valle/Lagnasco Group di Lagnasco (Cuneo), Pattini Emilio (Cuneo), Slomp di Lavis (Trento), la società di spedizioni Nord Ovest di Cuneo e la società di import export Dal Bello Sife. Il progetto resta aperto e sono ancora possibili adesioni di aziende di produzione e partner della distribuzione.
ANT è nata a Bologna nel 1978. Si tratta della più ampia realtà non profit in Italia per l’assistenza medica specialistica domiciliare gratuita ai malati di tumore. La Fondazione è fortemente impegnata nella prevenzione oncologica con progetti gratuiti di diagnosi precoce in tutt’Italia. Offre ogni anno oltre 20 mila visite e controlli.