Entusiasmo a Ki Group per l'intesa con Almaverde

Inserito il 31 gennaio, 2013 - 22:13

Soddisfazione a Ki Group per l'accordo con OrganicAlliance sul nuovo soggetto che entrerà nel panorama, del resto ancora a maglie larghe, della distribuzione italiana specializzata nel biologico. Con i nuovi punti vendita a insegna AlmaverdeBio - dicono i manager di Torino - al biologico si aprirà un'opportunità in più, anche perché la partnership permetterà ai due soci di fare anche quello che facevano prima, mentre d'altra parte non c'è alcuna intenzione di fare la guerra a qualcuno, tanto lo spazio c'è per tutti ed è ancora grande.
 

Zone ancora ampie non sono ancora coperte e le referenze bio che il consumatore trova nella gdo sono tutt'altro che complete. Dunque siamo ben distanti, in Italia, dagli standard distributivi di altri Paesi europei, a partire dalla Germania.

Le origini della società KI risalgono al 1974, anno in cui, viene costituito a Torino, un piccolo laboratorio per la produzione di biscotti ed il confezionamento di farine e cereali biologici. L'idea del fondatore, Pietro Bianchi, è quella di contribuire alla diffusione dell'allora pionieristico concetto di alimentazione naturale ed equilibrata quale elemento fondamentale nella ricerca del benessere e della salute che in quegli anni comincia a diffondersi soprattutto dalla Francia e dagli Stati Uniti. Inizialmente, i prodotti vengono consegnati ai negozi personalmente da Pietro Bianchi con il proprio furgone, molte volte in conto vendita. Nel 1975, in occasione della visita di Michio Kushi a Roma, Pietro Bianchi viene invitato a presentare i propri prodotti, ed è allora che incontra i suoi futuri importanti clienti: i primi storici negozi specializzati di alimentazione naturale che si andavano diffondendo in Italia ed alcuni Centri Macrobiotici.


Nel 1978 entrano in società Angelo Saccone, amico cuoco e pasticcere conosciuto attraverso lo yoga, e un suo compagno di scuola. Nel 1980, la società si trasferisce in una sede più ampia a Cascine Vica di Rivoli (Torino) e nasce la Reform KI, la società di distribuzione dei prodotti KI, tutti di origine biologica e naturale: le referenze più vendute sono i biscotti di Angelo Saccone (preparati senza ingredienti di origine animale, come latte e uova, e dolcificati con il malto al posto dello zucchero) ed i prodotti macrobiotici originali giapponesi.

In tutti questi anni Pietro Bianchi stesso, partendo al mattino alle 5, riesce a consegnare puntualmente a Milano, Varese e relative provincie, spesso lavorando 24 ore continue. La vendita è spontanea grazie appunto alla clientela affezionata che procura continuamente nuovi nominativi.

Nel 1986 KI ha tre soli agenti di commercio in Campania, Sicilia e Marche e un distributore in Toscana. Le vendite si sviluppano talmente che nel periodo '86-'88 la KI non riesce a soddisfare tutti gli ordini, talvolta ci sono ritardi di un mese per l'evasione degli stessi. Nel 1988 Pietro Bianchi si convince della necessità di ristrutturare l'azienda, dotandola di persone e capitali adeguati al nuovo scenario. KI vive allora un processo di profonda trasformazione a seguito dell'ingresso di nuovi azionisti e di managers che si affiancano al fondatore nella gestione aziendale.

La società si trasforma progressivamente da azienda artigianale a realtà industriale, pur rimanendo fedele alla propria filosofia ed allo stile 'naturale'. Viene, infatti, dotata di una struttura organizzata e comincia a svilupparsi rapidamente sia per linee interne (con la costituzione di nuove società e l'introduzione di nuovi prodotti e marchi propri), sia per linee esterne (attraverso l'acquisizione di aziende, anche di produzione, e di marchi concorrenti).

KI Group oggi è l'azienda leader nella distribuzione capillare di prodotti biologici, biodinamici e naturali nei canali del retail specializzato, con circa 4.500 negozi di alimentazione naturale, erboristerie e farmacie serviti direttamente, ai quali si stima se ne aggiungano alcune migliaia raggiunti indirettamente.
L'offerta di prodotto è costituita da una gamma di circa 2.500 referenze delle migliori marche del mercato biologico e naturale, attentamente selezionate e sottoposte ai più rigorosi controlli per garantirne qualità, sicurezza e genuinità.

KI Group, che oltre all'attività distributiva, controlla il 100% della società La Fonte della Vita, primario operatore italiano specializzato nella produzione di prodotti biologici vegetali freschi sostitutivi della carne e del formaggio (tofu, seitan, etc…), si avvale complessivamente di oltre 150 tra dipendenti e collaboratori e mantiene strette collaborazioni commerciali con circa 150 aziende produttrici, sia italiane che estere.


Riproduzione riservata