Enti e associazioni

'Eccomi, produco cibo spazzatura'. Ma in che film?

Inserito il 26 gennaio, 2012 - 11:18

La tassa sul cibo spazzatura è concretamente nei piani del governo Monti. Lo ha ribadito al Tg1 il Ministro della Salute, Renato Balduzzi.

E il discrimine per stabilire cosa sia cibo spazzatura e cosa no, pare, dovrebbe essere la concentrazione di grassi saturi in un alimento. Secondo Balduzzi 'è un segnale per tutti gli italiani perché si guadagna salute con i cibi buoni e si migliora il servizio sanitario nazionale con il ricavato dalla tassa'.

Certo, il percorso non sarà così lineare. C’è chi vede di buon occhio la tassa, a patto che le risorse recuperate servano a sostenere il comparto agroalimentare che produce cibi 'sani e genuini', come vorrebbe Coldiretti. [...]

L'AIAB sui provvedimenti del governo

Inserito il 24 gennaio, 2012 - 17:09

'Accogliamo con favore alcuni dei provvedimenti contenuti nel 'Pacchetto Agroalimentare' del Decreto Liberalizzazioni. In particolare valutiamo positivamente la disciplina delle relazioni di mercato per quanto concerne l'obbligo di contratti scritti e il vincolo ai pagamenti entro 30 giorni per i prodotti deperibili. Bene anche i contratti di filiera, utili a promuovere lo sviluppo di intere comunità rurali – benché al momento i fondi a disposizione siano esigui-, la misura di sostegno per l'accesso al credito e l'intervento che aumenta gli incentivi per i pannelli fotovoltaici su serre ed edifici rurali, levandoli a quelli collacati sui terreni agricoli'. Questa la prima valutazione del presiedente nazionale dell'AIAB, Alessandro Triantafyllidis, alla presentazione del Pacchetto Agroalimentare da parte del ministro Mario Catania. [...]

Toscana, contributo ai costi della certificazione

Inserito il 9 gennaio, 2012 - 10:10

Sostenere la qualità dei prodotti agroalimentari della Toscana. Questo l’obiettivo del bando pubblicato sul Burt, il bollettino ufficiale della Regione Toscana, n.52 Parte III.
Riguarda l’attuazione, per l’annualità 2012, della Misura PSR 132: Partecipazione degli agricoltori ai sistemi di qualità alimentare. Sono finanziabili i costi di certificazione sostenuti per la partecipazione degli imprenditori agricoli professionali ai sistemi di qualità alimentare volti al miglioramento delle produzioni agro – alimentari e a incrementarne il loro valore aggiunto.
  [...]

Emilia Romagna, bando per promuovere i prodotti tipici

Inserito il 8 gennaio, 2012 - 21:57

Il Piano di sviluppo rurale dell'Emilia Romagna finanzierà per due milioni e 100 mila euro iniziative di promozione del consumo di prodotti regionali biologici, tipici e di qualità, tutelati dall’Unione europea e dalle leggi italiane. Lo prevede il bando approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura Tiberio Rabboni.

Le domande potranno essere presentate entro il 31 gennaio.
  [...]

OGM, Aiab critica la Commissione Europea

Inserito il 27 dicembre, 2011 - 15:23

'L'autorizzazione di tre varietà di mais OGM per alimentazione umana e animale, l'importazione e la trasformazione, nonché del cotone GM, da parte della Commissione Europea è l'ennesima iniziativa auoreferenziale di questa istituzione, che si assume la responsabilità di autorizzare nuove varietà transgeniche anche di fronte all'assenza di supporto da parte degli Stati membri e alla vasta contrarietà dei cittadini europei, testimoniata e riconfermata ad ogni rilevazione di Eurobarometro'.

Sono le prime considerazioni di Alessandro Triantafyllidis, presidente nazionale delll'AIAB, alla notizia che il 22 dicembre la Commissione Europea ha approvato tre decisioni che autorizzano l'utilizzo di tre tipi di mais geneticamente modificati (mir604xga21, bt11xmir604, bt11xmir604xga21) e del cotone gm 281-24-236/3006-210-23. Una decisione presa in autonomia dalla Commissione, nonostante gli Stati membri non avessero espresso una posizione a maggioranza qualificata sulle quattro autorizzazioni. [...]

Frutta e cereali ai pesticidi? Guerra tra pediatri

Inserito il 12 dicembre, 2011 - 10:09

La Federazione dei medici pediatri (FIMP) in un depliant invita a non dare ai propri figli cibi convenzionali - tra cui frutta fresca e cereali - ma solo prodotti industriali pensati esplicitamente per l'infanzia (0-3 anni).
L'invito ha provocato reazioni contrarie. Il Movimento Difesa del Cittadino ha preso posizione affermando che i contenuti del depliant celano 'una pubblicità nascosta' e fanno allarmismo. [...]

Mega truffa: lettera aperta di Carnemolla

Inserito il 9 dicembre, 2011 - 12:48

Caro Direttore,
sono giorni difficili e faticosi e credo che le riflessioni che fai nel tuo ultimo editoriale siano uno stimolo utile per tutto il settore.

Per chi ancora non l’avesse capito sono io quello che, anni fa, ha “difeso” il sistema da un’azione che non era solo informativa ma che propugnava la pubblica denuncia al di fuori di alcun sistema di regole e ignorando quello che di buono, comunque, il sistema di certificazione e di rappresentanza ha costruito nel tempo. [...]

Piva (CCPB): 'Siamo noi le prime vittime del falso biologico'

Inserito il 6 dicembre, 2011 - 19:01

'Siamo noi le prime vittime del falso bio'. Questa la prima reazione a caldo di Fabrizio Piva (nella foto), amministratore delegato dell'ente di certificazione del biologico CCPB, dopo la notizia della maxi truffa da 700 mila tonnellate scoperta dalla Guardia di Finanza di Verona per un valore che supera i 220 milioni di euro (leggi le news correlate 1 e2).

'Come CCPB abbiamo in questi ultimi mesi collaborato con gli organi di vigilanza per smascherare queste truffe che, per sete di facile denaro, rischiano di compromettere il lavoro e l'impegno di aziende serie che hanno fatto del biologico un'eccellenza italiana invidiata in tutto il mondo'. [...]

ICEA sulla mega truffa: 'Responsabilità di singoli non gettino fango sul settore'

Inserito il 6 dicembre, 2011 - 18:52

Sulla maxifrode bio scoperta a Verona interviene l’Istituto Certificazione Etica e Ambientale, che ha anche adottato un proprio codice di misure antifrode.“Da mesi stiamo collaborando all’inchiesta della GdF veronese sulla maxifrode del biologico. Stanno emergendo responsabilità individuali, legate all’import: mele marce che non possono gettare fango sull’intero sistema, composto da migliaia di agricoltori, imprese e tecnici controllori che vi lavorano ogni giorno con professionalità e onestà. In questo quadro, diventano anch’essi vittime”. Questo il commento del presidente di Icea - Istituto Certificazione Etica e Ambientale, Nino Paparella a poche ore dalla notizia dell’operazione ‘Gatto con gli Stivali’, che ha portato al sequestro di 2.500 tonnellate di merce (frumento, favino, soia, farine e frutta fresca) spacciata per biologica e a sei arresti tra la città veneta e Ferrara, Pesaro Urbino e Foggia.Icea, intanto, appoggia Federbio, l’organismo di rappresentanza del settore, nell’annuncio di volersi costituire parte civile nel processo. [...]

Triantafyllidis nuovo presidente AIAB

Inserito il 5 dicembre, 2011 - 15:54

Il Congresso federale dell’AIAB, che si è svolto a Milano dall'1 al 4 dicembre, ha eletto il nuovo presidente nazionale dell’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica, e la squadra che forma il nuovo Comitato esecutivo federale. Il nuovo presidente è Alessandro Triantafyllidis, mentre al comitato sono stati eletti: Salvatore Basile, Cristina Micheloni, Caterina Santori e Lorenzo Vinci.

Alessandro Triantafyllidis, presentando in plenaria la tesi congressuale e le priorità nell’agenda politica dell’associazione da affrontare nei prossimi tre anni, ha detto: 'Il punto fermo dal quale partiamo è la concezione del biologico che caratterizza l’AIAB, ossia il biologico come modello di sviluppo. Per essere ancora più espliciti, non promuoviamo solo la produzione di cibo, ma la biodiversità e la sicurezza alimentare, lo sviluppo del territorio, la produzione di innovazione, la tutela dei beni comuni e la qualità del lavoro'. [...]

Condividi contenuti