Editoriale

Una torta al cioccolato? No, alla...

Inserito il 6 marzo, 2013 - 10:02

I risultati elettorali ci avevano distolto, la settimana scorsa, da un argomento per noi 'da copertina': gli imbrogli dell'industria alimentare. Non che la politica in questi giorni sia andata meglio, anzi, ma la lasciamo ai suoi tatticismi nell'attesa di tornare molto probabilmente a votare il prossimo autunno, in condizioni economiche ancora più drammatiche.

Veniamo invece 'a bomba'. Tutti ci siamo chiesti a chi dobbiamo credere se anche le etichette, che dovrebbero certificare il contenuto di un alimento, alla fine sono taroccate: scrivono 'carne bovina' ma bisogna leggere 'carne equina', magari sottintendendo 'carne di cavallo da corsa a fine carriera'. Ma questo non è niente o meglio è quanto basta per capire che dentro una confezione alimentare si possono nascondere gli ingredienti più incredibili. [...]

Lo spazio del biologico italiano

Inserito il 21 febbraio, 2013 - 12:17

Oggi i video di GreenPlanet su YouTube raggiungeranno e probabilmente supereranno le 23 mila visualizzazioni. Questo grazie anche all'impegno che il nostro staff ha profuso la settimana scorsa al Biofach-Vivaness, una fiera che, nonostante i tempi duri per tutti, ha una buona tenuta ma, soprattutto, si conferma utile, interessante e bene organizzata. Non lo scriviamo perché ce ne viene qualcosa, non ce ne viene nulla, lo scriviamo perché è vero.
  [...]

A Biofach per imparare qualcosa di nuovo

Inserito il 12 febbraio, 2013 - 21:58

Ci sono tutte le premesse affinché Biofach nel 2013 batta le precedenti edizioni, superi sè stessa, perché c'è voglia di bio, c'è voglia di incontrarsi e, nel biologico, c'è ancora voglia - e anche la necessità - di una grande fiera. Troppe le cose ancora da comunicarsi, da sapere, da condividere, le idee da prendere da esperienze magari lontane, lontanissime. Tante le cose da discutere insieme: a partire dalle regole comuni, che ancora non ci sono a livello globale. Biofach, appunto, è una fiera assolutamente utile e questa è la chiave del suo sicuro successo.
  [...]

Cosa c'è dietro l'operazione AlmaverdeBio

Inserito il 5 febbraio, 2013 - 17:20

Un'opportunità in più data al consumatore per avvicinarsi al biologico. E' stata definita così l'operazione Ki Group - OrganicAlliance per il lancio dei negozi specializzati AlmaverdeBio.

Ma è anche qualche cosa di più. Per esempio, è una sinergia importante tra due gruppi importanti che dà forza al settore bio. E ancora è una risposta: la risposta alla grande distribuzione che, con i suoi limiti nella gestione e nell'assortimento dei prodotti bio, e con la sua volontà di sviluppare sempre più prodotti a marchio proprio, frena le aziende bio che hanno investito in un loro marchio e frena soprattutto un consorzio di imprese come Almaverde Bio che fa enormi sforzi promozionali per imporsi come il marchio del biologico più forte in Italia. [...]

Alla fine della storia infinita, la fine dell'Ilva

Inserito il 29 gennaio, 2013 - 21:06

Ilva, la storia infinita, tragicamente infinita. L'ultima notizia prima dell'invio della nostra newsletter settimanale viene così riportata dal sito del Sole-24 Ore: 'La Corte Costituzionale discuterà nell'udienza del 13 febbraio i due ricorsi sul conflitto di attribuzione fra poteri dello Stato sollevati dalla Procura di Taranto in merito alle norme sull'Ilva. La Consulta ha quindi deciso di unificare i due ricorsi per velocizzare i tempi della pronuncia. Il primo ricorso è stato presentato a fine anno e riguarda il decreto legge 207 del 3 dicembre scorso; il secondo, invece, è relativo alle legge di conversione 231 del 24 dicembre scorso... [...]

Cambia la gente, meno il sistema

Inserito il 15 gennaio, 2013 - 22:25

La grande maggioranza delle notizie che riceviamo o che semplicemente leggiamo qui e là, anche in questi giorni, anche in questo inizio d'anno, ci fanno ritenere che una coscienza ecologica stia prendendo piede sempre più forte tra la gente.

E non solo, ma che si tratti ormai anche di fatti concreti, di piccole e meno piccole conquiste pratiche, quotidiane, di molti di noi, che differenziamo i rifiuti, siamo attenti a non disperdere energia e calore nelle nostre case, cerchiamo sempre più di mangiare e curarci con attenzione, in maniera il più possibile naturale. [...]

Ciò che ci aspetta, ciò che dovremmo fare

Inserito il 31 dicembre, 2012 - 13:15

Le previsioni 2013 sono negative per l'economia europea e italiana. Ne siamo un po' tutti preoccupati. Saranno anche le decisioni programmatiche del nuovo governo, a seguito delle prossime elezioni politiche, a incidere sulla situazione italiana ma, comunque, ormai è certo che almeno il primo semestre sarà di recessione, con consumi in calo, produzione stagnante, disoccupazione in aumento. Il mondo marcia a due velocità e noi ci troviamo ormai in quella parte che marcia a velocità ridotta.

In Europa e in Italia aumentano i poveri (si parla e si scrive di 'nuove povertà' e queste non risparmiano giovani e anziani) ma in generale nel mondo aumenta il numero dei ricchi (per effetto della crescita delle regioni più popolose dell'Asia). [...]

Indipendenza e professionalità dedicate a voi

Inserito il 18 dicembre, 2012 - 23:14

Se dobbiamo salvare qualcosa di quest'anno, ricordiamo prima di tutto una sorpresa e un'emozione: l'aver scoperto il coraggio di chi vuole portare avanti e difendere il biologico vero in Paolo Carnemolla, il presidente di Federbio che si è costituito parte civile nel processo, ancora in corso, contro persone e aziende scoperte - con la famosa operazione 'Gatto con gli Stivali' - a mettere in commercio biologico taroccato. Una truffa di dimensioni importanti, un'inchiesta non conclusa, un malaffare che fa danni ai produttori onesti. Carnemolla ci ha messo la faccia, ha voluto e vuole andare fino in fondo, denunciando anche responsabilità che stanno in alto. [...]

La notte per niente green della Repubblica

Inserito il 12 dicembre, 2012 - 02:15

Arresti al ministero dell'Agricoltura (finiscono in carcere alcune figure di primo piano tra cui un ex direttore generale e sua moglie) e all'ufficio stampa di un'organizzazione agricola di livello nazionale, governo dimissionario, confronto politico dai toni spesso indegni di chi dovrebbe rappresentare un Paese civile, crisi economica di dimensioni drammatiche, la crisi dell'Ilva senza una via d'uscita.
  [...]

L'Ilva di Taranto e i bocconiani di governo

Inserito il 5 dicembre, 2012 - 08:03

Il ministro dell'ambiente Clini - grato al presidente Napolitano per la 'grande attenzione con cui ha valutato' il decreto - spiega che nella stesura finale il testo 'estende a tutte le imprese di interesse strategico nazionale con più di 200 addetti, gli impegni al disinquinamento compresi il ricorso a sanzioni (fino al 10% del fatturato) e l'adozione di provvedimenti di amministrazione straordinaria in caso di inadempienza', e 'rappresenta non solo una risposta responsabile all'emergenza innescata dalla situazione dell'Ilva, ma indica una via replicabile in analoghi casi ove si ravvisino gravi violazioni ambientali e condizioni di pericolo per la salute pubblica'. [...]

Condividi contenuti