In dialetto ît a cà: adotta un turista

Inserito il 8 marzo, 2013 - 20:15

Si chiama 'Adotta 1 Turista' il concorso lanciato da IT.A.CÀ insieme a ViaggiVerdi, il 1° marzo 2013, in occasione della quinta edizione di IT.A.CÀ_Migranti e Viaggiatori: Festival del Turismo Responsabile. Si tratta del primo concorso online per condividere esperienze e luoghi unici, che promuove una idea di viaggio come esperienza autentica e responsabile.
 

Chiunque può partecipare proponendo un’idea di ospitalità fantasiosa ed ecosostenibile, che dovrà realizzare e donare ai viaggiatori interessati attraverso il sito. Può essere un itinerario in bicicletta alla scoperta di luoghi segreti della propria città, un pomeriggio nell’orto, un corso di cucina, una passeggiata in un luogo caro, o, più semplicemente, un posto a tavola o un divano per la notte. Qualsiasi offerta che possa essere condivisa e che sia ecosostenibile.

Le tre proposte di ospitalità più votate vinceranno tre weekend per due persone in tre strutture ricettive ecosostenibili sul territorio Parmense, appartenenti alla rete ViaggiVerdi (B&B Il Richiamo del Bosco, B&B Dalla Nonna Maria e B&B Antica Cascina San Geminiano). Il concorso rimarrà aperto fino alla fine di maggio 2013. Durante la settimana del Festival del Turismo Responsabile, in occasione di un evento-conferenza che si terrà a Parma venerdì 31 maggio 2013, IT.A.CA’ e ViaggiVerdi premieranno i tre vincitori, assegnando tre bellissimi eco-weekend per due persone.

Inoltre, chiunque potrà trovare sul sito del concorso la proposta di ospitalità che preferisce, votarla, o decidere di parteciparvi, facendosi perciò ospitare. Perchè questo concorso? Perchè condividere luoghi, passioni, la tavola, idee, ricordi, racconti può rendere l’esperienza del viaggio unica ed emozionante.

Per non accontentarsi dell’essere fruitori di immagini stereotipate, cose 'da fare' e luoghi 'da non perdere'. Per rinnovare la tradizione dell’ospitalità, eredità culturale della xenia greca, secondo cui l’ospitante doveva accogliere lo straniero e l'ospite, dal canto suo, doveva essere gentile e non invadente, pronto a ricambiare l'ospitalità ricevuta accogliendo qualunque straniero si fosse presentato alla sua porta. (maggiori informazioni sul sito: www.adottaunturista.org)

'IT.A.CÀ migranti e viaggiatori: Festival del Turismo Responsabile' nasce dall’esigenza di promuovere una nuova etica del turismo, che sensibilizzi la forma mentis delle istituzioni come dei viaggiatori, dell’industria turistica come degli operatori impegnati sul campo. IT.A.CÀ migranti e viaggiatori è promosso e organizzato dall’Associazione YODA, COSPE, CESTAS e NEXUS Emilia Romagna, con il patrocinio di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile), Comune di Bologna, Provincia di Bologna, Regione Emilia Romagna, in collaborazione con una rete formata da oltre 90 soggetti.

La quinta edizione del Festival si terrà a Bologna, Parma e in altre città dell’Emilia Romagna dal 25 maggio al 2 giugno 2013: attraverso visite guidate volte a valorizzare il patrimonio culturale e storico del territorio, dibattiti e incontri con esperti del settore, presentazione di libri, bar camp, seminari, pranzi a Km 0 e cene esperienziali, concorsi di scrittura, illustrazione e fotografia, mostre, concerti, proiezioni video, teatro, IT.A.CÀ mira a creare eventi e momenti d’incontro e condivisione volti a coinvolgere i cittadini, riflettendo sull’idea del viaggio non solo come semplice vacanza, trasgressione, svago, ma come un'esperienza dove si possa trovare la sfida, il rischio, il desiderio di conoscenza e scoperta del mondo vicino e lontano da casa. Perché il viaggio responsabile parte da casa e arriva a casa (ît a cà = sei a casa? in dialetto bolognese), una qualsiasi casa, una qualsiasi Itaca da raggiungere, dove più che la meta conta il percorso e il modo in cui ci si mette in cammino.