Da Alce Nero la nuova pasta biologica di Gragnano

Inserito il 10 dicembre, 2012 - 23:47

Dalla secolare esperienza dei maestri pasta di Gragnano, in provincia di Napoli, arriva la nuova Pasta biologica di Gragnano Alce Nero. E’ prodotta esclusivamente con grano italiano biologico delle varietà tradizionali, tra cui Senatore Cappelli e Saragolla, coltivate dai soci agricoltori Alce Nero in Puglia e Basilicata (nella zona di Altamura, Gravina e Matera). 
 

Seminato a rotazione con leguminose da sovescio per arricchire il terreno di preziosa sostanza organica, il grano biologico una volta raccolto viene macinato con sapienza da un mulino di Altamura, per divenire, dopo rigorosi controlli di qualità, pasta a marchio Alce Nero: la pastificazione a Gragnano avviene secondo un processo interamente artigianale, con trafilatura al bronzo a cui segue una lenta essicazione – fino a 48 ore – in celle statiche a temperatura media mai superiore ai 45°C.

Il clima locale, particolarmente mite e caratterizzato dall’incontro fra l’aria del Vesuvio e la corrente del Golfo di Sorrento, così come l’utilizzo, durante i processi di lavorazione, dell’acqua poco calcarea delle sorgenti dei Monti Lattari rendono la pasta di Gragnano Alce Nero unica e altamente gustosa. La rugosità dei formati conferisce ad ogni formato la naturale colorazione opaca e grezza e trattiene i condimenti esaltandone i sapori. 

La gamma della Pasta biologica di Gragnano Alce Nero, in confezione da 500 grammi, comprende i Paccheri, ottimi per i primi di pesce, gli Spaghettoni, ideali con la salsa Napoletana biologica, i Rigatoni, le Penne Rigate Integrali da impreziosire con il sugo all’Ortolana bio e, infine, le Linguine Integrali.