Celiachia, la risposta bio oltre il glutine-free

Inserito il 6 aprile, 2012 - 14:15

Il biologico come risposta alla celiachia, una risposta che va oltre l'assenza di glutine. Questo ha proposto Probios nell'ambito dei tre giorni di congresso sulla celiachia promosso da AIC, l'Associazione Italiana Celiachia. Molti gli interventi che hanno presentato studi sulla qualità degli alimenti senza glutine in Europa. Ancora una volta sono emersi gli scompensi nella dieta di molti italiani dovuti a un uso eccessivo di grassi, zuccheri semplici, sale ed un eccessivo apporto calorico, carenza di fibre e vitamine. In parallelo vari studi condotti sullo stato di salute medio dei soggetti celiaci hanno evidenziato un'alta incidenza di obesità, malattie cardiovascolari ed elevati tassi di colesterolo e trigliceridi.


La proposta di Probios coglie nel segno per tre aspetti evidenziati durante i lavori: 1. i prodotti biologici sono senza pesticidi, senza additivi alimentari di sintesi, senza grassi idrogenati, senza OGM; 2. molte ricette non contengono latte, uova, lievito, adatti quindi ad altre patologie allergiche; senza olio di palma per diminuire il contenuto di grassi saturi; con zucchero di canna o sciroppo di cereali per diminuire il contenuto di zuccheri totali e calorie; senza sale per diminuire il contenuto di sodio; con farine integrali per aumentare il contenuto di fibre; 3. Probios ricerca materie prime di provenienza italiana per diminuire emissioni di CO2 e avere maggiori garanzie sulla tracciabilità del prodotto; segnala in etichetta la provenienza delle materie prime per garantire trasparenza al consumatore; ricerca le materie prime del commercio equo e solidale per ingredienti come zucchero e cacao; le confezioni sono rigorosamente in materiale riciclabile.