Carne bio

Inserito il 8 settembre, 2011 - 08:37

Acquistare carne biologica (meglio se da un’azienda bio del territorio di chi la consuma) consente di evitare i rischi derivanti sia dall’allevamento industriale che dalla carenza di controlli. Il problema della sicurezza della carne riguarda soprattutto le sostanze che vengono somministrate agli animali presenti come residui nelle carni che acquistiamo
 
La regolamentazione dell’allevamento biologico vieta l’utilizzo di: stimolanti della crescita o dell’appetito, di cortisone, di sottoprodotti animali (residui di macello o farine di pesce), escrementi o altri rifiuti animali, alimenti sottoposti a trattamenti con solventi o addizionati di agenti chimici in genere, organismi geneticamente modificati, vitamine sintetiche.

La maggiore qualità della carne biologica, oltre ad essere garantita dall’assenza di residui delle sostanze sopra citate, deriva direttamente dall’alimentazione, anch’essa strettamente regolamentata dalla normativa europea relativa alll’allevamento biologico, che viene riservata agli animali, nonché dalle condizioni di  vita del bestiame, che devono rispettarne i bisogni etologici e fisiologici.

L’alimentazione zootecnica deve essere sostanzialmente da agricoltura biologica e per almeno il 50% di provenienza aziendale o ottenuta in cooperazione con altre aziende biologiche facenti parte dello stesso comprensorio.



   
- Almaverde