Bio Val Venosta, una mela top quality

Inserito il 18 febbraio, 2014 - 12:21

In occasione del Biofach di Norimberga, Gerhard Eberhöfer, responsabile delle vendite di Bio Val Venosta, ha fatto il punto sull’andamento della stagione. ‘Dopo le difficoltà dello scorso anno, dovute alle gelate primaverili che avevano contratto i volumi di circa il 20%, la produzione di quest’anno si caratterizza per l’ottima qualità e l’elevata disponibilità di prodotto.


Il clima ottimale infatti, caratterizzato dalla quasi assenza di grandine e da perfetti sbalzi termici tra il giorno e la notte, ha contribuito a porre le basi per una produzione bio di ottima qualità, facilitando le fasi di stoccaggio e garantendo la disponibilità di prodotto per tutto l’anno. Già dalla scorsa stagione – prosegue Eberhöfer - 13 varietà di mele BIO Val Venosta si possono fregiare della preziosa denominazione Mela Alto Adige IGP, ovvero l’Indicazione Geografica Protetta, a garanzia di sicurezza e genuinità”.

La Val Venosta, patria delle mele bio, si estende dalle cime più alte del Gruppo Ortles fino a Merano. Natura incontaminata, conformazione geologica, altitudine e speciale microclima sono fattori che hanno contribuito anche quest’anno ad una produzione di mele di altissima qualità, dalla polpa soda e particolarmente succosa, che ancora dopo mesi dalla raccolta mantengono il sapore della frutta appena colta. I grandi sbalzi termici tra giorno e notte durante il periodo della raccolta hanno contribuito a far maturare mele di alta qualità, dal buon tenore zuccherino e dal colore perfetto, con la tipica ‘faccetta rossa’ per la varierà Golden Delicious.

Bio Val Venosta si è affermato ai primi posti in Europa come produttore di mele biologiche, sia in termini quantitativi che qualitativi, ed è in grado di garantire ai propri clienti uno standard unico in termini di rintracciabilità, certezza della provenienza e sicurezza.

‘L’andamento delle vendite, sia sul mercato interno che nei paesi esteri, è molto buono. Rispetto agli anni precedenti la produzione ha avuto un incremento, sia per maggiore resa per ettaro sia per l’aumentato di circa il 2-3% di ettari coltivati. Bio Val Venosta è in grado di coprire la richiesta – conclude Eberhöfer – garantendo il prodotto disponibile 12 mesi all’anno. Entro metà marzo si porterà a termine la vendita della qualità Gala mentre c’è una grande richiesta per Pinova, varietà sulla quale contiamo molto’.

La Golden Delicious è la varietà più coltivata, con una produzione che copre il 40% di tutta la raccolta bio della valle, seguono da vicino Gala, Red Delicious e Fuji che sono le qualità maggiormente richieste in Italia, mentre Braeburn, Pinova, Jonagold, Topaz e Kanzi vanno per la maggiore sul mercato estero.