Federbio

Carnemolla-Berton, quando il bio è diviso

Inserito il 27 giugno, 2013 - 13:18

L'editoriale di GreenPlanet di due settimane fa, dedicato, in modo un po' provocatorio, alle bio-mafie, ha suscitato molteplici reazioni tra le quali un articolato botta-risposta tra un lettore e il presidente di Federbio, Paolo Carnemolla. Perché i nostri lettori che vorranno leggere questo lungo confronto a distanza, ne ricavino una loro personale opinione e poiché riteniamo che il dibattito sia sempre positivo, anche quando muove da posizioni che condividiamo poco o nulla, pubblichiamo per esteso la parte iniziale di questa corrispondenza che tocca, in ogni caso, aspetti importanti del biologico italiano in questa delicata fase della sua storia, compreso il ruolo che sta giocando il ministero dell'Agricoltura, che stanno giocando i certificatori, che sta giocando la stessa Federbio. [...]

Missioni promozionali all'estero di Federbio

Inserito il 27 giugno, 2013 - 12:54

Prosegue l'attività di promozione del cibo biologico che vede impegnata anche FederBio. In questi giorni e fino a venerdì 28 giugno al Sial Brasile è attivo un desk informativo per la distribuzione di materiale appositamente redatto per la promozione delle certificazioni, comprese quelle Bio Kosher e Halal. Sono una cinquantina le aziende rappresentate, che sono state censite in un piccolo catalogo che evidenzia il tipo di certificazione.
  [...]

Carnemolla: sconfitta la cupola del malaffare

Inserito il 18 giugno, 2013 - 21:58

Riceviamo dal presidente di Federbio, Paolo Carnemolla, e volentieri pubblichiamo:

'Caro Direttore,
  [...]

Federbio: la ricerca dà ragione al biologico

Inserito il 23 maggio, 2013 - 14:04

'I prodotti bio, coltivati senza l'uso di diserbanti e altre sostanze chimiche, non hanno solo il vantaggio di essere senza chimica, ma sono qualitativamente superiori rispetto ai prodotti convenzionali': queste le conclusioni del progetto 'Bioqualia - La qualità nutrizionale ed organolettica delle produzioni biologiche', condotto dal Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura ex Inran (Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione) e finanziato dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali.

I ricercatori dell'ex Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione hanno condotto un'indagine sulle ricerche pubblicate su riviste scientifiche internazionali dal 2005 al 2011, nelle quali sono state messe a confronto le caratteristiche nutrizionali dei prodotti bio e di quelli tradizionali. I risultati vanno così a contraddire qualche indagine che negli ultimi anni ha fatto discutere e ha creato molta confusione nel consumatore. [...]

Carnemolla al neo-ministro dell'Agricoltura

Inserito il 29 aprile, 2013 - 23:03

Paolo Carnemolla, presidente di Federbio, ha così commentato, in una nota emessa oggi dalla Federazione del biologico italiano, la nomina di Nunzia De Girolamo a ministro per le Politiche agricole: 'Salutiamo con speranza la nomina del ministro De Girolamo, la cui giovane età e energia speriamo le possano consentire di affrontare con la necessaria determinazione e efficacia sia la riorganizzazione di un Ministero recentemente interessato da gravi fatti giudiziari che la rimessa in operatività del sistema delle agenzie e degli enti collegati, oltre che l’avvio della fase più delicata della programmazione nazionale dei fondi comunitari, sullo sfondo di una riforma della PAC ancora non chiusa. [...]

Federbio sul falso bio: tuteliamo il settore

Inserito il 11 aprile, 2013 - 13:21

FederBio, in riferimento al sequestro attuato dalla Guardia di Finanza di falsi prodotti bio - soia, mais e grano tenero provenienti dall’Ucraina e soia proveniente dall'India falsamente certificati come biologici – mette in evidenza il suo impegno per tutelare il comparto del bio e quindi tutte quelle imprese sane e oneste che operano nel nostro Paese. FederBio è l’unica parte civile ammessa nel processo in corso a Verona per la frode Gatto con gli Stivali e sta collaborando attivamente con le Autorità per denunciare comportamenti scorretti da parte di chi, anche all’estero, tenta di aggirare il sistema di certificazione del biologico. [...]

L'impegno di Federbio al Vinitaly

Inserito il 3 aprile, 2013 - 10:26

FederBio promuove il vino bio certificato in occasione di Vinitaly con uno stand - al padiglione 3, stand C8 D8 - che ospita aziende vitivinicole e organismi di certificazione, incontri BtoB, mini corsi di conoscenza e degustazione di vini biologici, approfondimenti sui principi di vinificazione biologica e sul mercato del vino biologico. Lunedì 8 aprile alle 15, in sala Puccini, FederBio inoltre organizza il convengo 'Il vino bio e gli altri' per affrontare le specificità del vino bio rispetto ai vini cosiddetti convenzionali, liberi e naturali.
  [...]

Carnemolla: accordo per la tracciabilità delle importazioni

Inserito il 16 febbraio, 2013 - 02:09


Paolo Carnemolla, presidente di Federbio, ha stretto a Norimberga, nella terza giornata di Biofach, un accordo con una società austriaca che gestisce una piattaforma informatica, da anni sperimentata con successo in Austria, in grado di garantire la tracciabilità dei prodotti e della filiera bio dei Paesi da cui l'Italia importa materia prima e prodotti finiti biologici.


Proposte di Federbio ai candidati premier

Inserito il 7 febbraio, 2013 - 11:13

L’agricoltura biologica e le attività a essa collegate sono una delle eccellenze italiane, sia in Europa (l’Italia è al primo posto per numero di imprese e superfici coltivate) che nel resto del mondo (l’Italia è all’ottavo posto per dimensioni del settore e fra i primi per flusso di merci esportate).

Il sistema di produzione biologico produce anche beni comuni, in particolare riguardo la qualità dei terreni, e delle acque, della tutela delle biodiversità naturale e agraria, del paesaggio e della salute pubblica. L'agricoltura biologica, per la sua multifunzionalità, rappresenta un contesto agricolo ideale la qualificazione territoriale e la riqualificazione di altri settori economici per l'economia del nostro Paese: turismo, artigianato, bioedilizia, ristorazione, trasformazione alimentare. [...]

Sbarca in Giappone 'Organic Food Organic Mood'

Inserito il 22 gennaio, 2013 - 21:41

Grazie al progetto Organic Food Organic Mood il bio made in Italy ritorna in Giappone. Dal 3 al 7 febbraio a Osaka e a Tokyo alcune aziende italiane e i loro prodotti bio saranno protagonisti nel Paese del Sol Levante. Quattro giorni dedicati al biologico, quattro eventi del bio made in Italy.

Uno workshop per la GDO si svolgerà il 4 febbraio a Tokyo e il 7 febbraio a Osaka. Nel corso dell’evento, esperti dei vari settori esporranno le caratteristiche e le peculiarità dei prodotti biologici e gli standard del sistema di certificazione europea a garanzia dei prodotti. Verranno presentati dati e relazioni sui sistemi di distribuzione dei prodotti biologici europei nel mercato giapponese e la ricettività dello stesso. E’ prevista la presentazione di una case history e in chiusura verrà effettuata una degustazione realizzata con prodotti biologici. [...]

Condividi contenuti