CCPB

Ambiente, a Milano la nuova certificazione CCPB

Inserito il 7 maggio, 2012 - 21:31

Verrà presentata a Milano, martedì 15 maggio, la nuova certificazione di CCPB relativa alla valutazione delle emissioni di gas serra, dei consumi idrici e degli impatti ambientali.
Un nuovo servizio di certificazione frutto di un lungo percorso di ricerca compiuto insieme alle maggiori realtà scientifiche italiane, al servizio di chi vuole fare agricoltura guardando al futuro e alla sostenibilità. [...]

L'impatto del bio: Piva replica a 'Repubblica'

Inserito il 30 aprile, 2012 - 11:24

Fabrizio Piva, amministratore delegato del CCPB di Bologna, commenta l'articolo di Dario Bressanini pubblicato il 26 Aprile sul blog di Repubblica 'Scienza in cucina', in cui si prende in esame un recente studio della rivista 'Nature'.

L'incipit del testo di Nature, riportato da Bressanini all'inizio della sua lunga analisi, a cui si rimanda, dice: 'Numerosi studi hanno sottolineato la necessità di cambiare profondamente il sistema di produzione di cibo a livello mondiale: l’agricoltura deve rispondere alla doppia sfida di nutrire una popolazione in crescita, con l’aumento della domanda per alimentazioni a base di carne e ricche di calorie, minimizzando allo stesso tempo l’impatto ambientale globale. L’agricoltura biologica - un sistema finalizzato alla produzione di cibo con il minimo danno agli ecosistemi, agli animali e agli esseri umani - viene spesso proposto come una soluzione. I critici tuttavia sostengono che l’agricoltura biologica può avere rese più basse e avrebbe quindi bisogno di più terra per produrre la stessa quantità di cibo delle aziende agricole tradizionali, causando una deforestazione e una perdita di biodiversità più ampia, pregiudicando così i benefici ambientali delle pratiche biologiche'.

'L'autore - afferma in risposta Fabrizio Piva - ha ragione sul fatto che questi temi non possono essere trattati con livore ideologico; qui non si tratta di esser pro o a favore ma di misurare i risultati. L'agricoltura biologica, paradossalmente, è un'agricoltura 'nuova' e ha bisogno di sostegno in termini di ricerca e di sperimentazione. Negli ultimi 20 anni le rese sono aumentate perché è aumentata l'innovazione. Se il biologico vuole competere in materia di sostenibilità (non solo quella ambientale!) deve essere oggetto di maggiore attenzione da parte degli scienziati.
  [...]

Piva: un servizio per la competitività

Inserito il 15 aprile, 2012 - 14:28

L'ormai imminente pubblicazione della nuova norma ISO/IEC 17065, che sostituirà l'attuale ISO 65 (in Europa declinata come UNI CEI EN 45011), ci da l'occasione per riflettere ancora una volta sul significato della certificazione e sul ruolo che la stessa può avere per il miglioramento della qualità dei prodotti, degli scambi commerciali e, in definitiva, delle condizioni economiche di un Paese.

Si tratta della norma che sul piano internazionale fissa i requisiti che devono possedere gli organismi che intendono certificare prodotti, processi e servizi; è, quindi, la norma di riferimento in base alla quale opera CCPB nei vari settori di competenza, dal biologico all'integrato, dal globalgap alla rintracciabilità di filiera passando per i settori no food, quali la cosmesi e il tessile. [...]

Vinitaly 2012: GreenPlanet intervista Fabrizio Piva (CCPB)

Inserito il 28 marzo, 2012 - 09:24

Quando si dice uno che se ne intende. Sì, l'amministratore delegato del CCPB di Bologna, Fabrizio Piva va catalogato tra i veri esperti delle norme e delle pratiche che regolano l'agricoltura biologica in molte delle sue applicazioni.

Con lui abbiamo parlato del nuovo regolamento europeo sul vino biologico e non solo. Cliccare qui per l'intervista.

  [...]

Equivalenza USA-UE: cosa vuol dire per chi importa

Inserito il 23 febbraio, 2012 - 20:59

Analogamente a chi esporta, a seguito del riconoscimento dell'equivalenza tra il Reg. CE 834/2007 ed il Regolamento USDA/NOP sono molte le cose che cambieranno per gli importatori a far tempo dall'entrata in vigore di tale accordo, cioè dal 1 giugno 2012.

Gli importatori nella UE, a decorrere dal 1 giugno 2012, non saranno più tenuti a richiedere all'Autorità competente la specifica autorizzazione all'import (permane comunque l'obbligo, a livello italiano, di essere iscritti all'albo nazionale degli importatori, come da art. 11.1 del DM 18354 del 27 novembre 2009 e successive modifiche ed integrazioni). [...]

Equivalenza USA-UE: cosa vuol dire per chi esporta

Inserito il 23 febbraio, 2012 - 20:56

A seguito del riconoscimento dell'equivalenza tra il Reg. CE 834/2007 ed il Regolamento USDA/NOP sono molte le cose che cambieranno a far tempo dall'entrata in vigore di tale accordo, cioè dal 1 giugno 2012.

In primo luogo, gli operatori non saranno più tenuti a mantenere la certificazione per entrambi gli schemi: con la sola certificazione europea per le produzioni biologiche sarà possibile esportare negli Stati Uniti. [...]

Il CCPB: 'Sì a Federbio, chi ha truffato paghi'

Inserito il 9 febbraio, 2012 - 15:48

In merito alle recenti dichiarazioni di Paolo Carnemolla e alla decisione di FederBio di costituirsi parte civile nel procedimento penale contro l'operazione 'Gatto con gli Stivali', Fabrizio Piva, amministratore delegato di CCPB Srl, commenta: 'Appoggiamo l'iniziativa di Federbio che si è costituita parte civile nella frode che è stata denominata Gatto con gli stivali. E' importante che chi ha messo in piedi e sostenuto questa frode paghi e che da questo si impari prevenendo situazioni che alla fin fine saranno i produttori e gli operatori onesti a pagare. Anche a noi piacerebbe sapere cosa sta succedendo in Romania ed in Germania, considerando che l'unico organismo che ha visto falsificare i suoi certificati è un organismo tedesco-rumeno. [...]

Gas serra e impatto ambientale a Fieragricola

Inserito il 16 gennaio, 2012 - 10:47

Gas serra ed impatti ambientali: una certificazione per le filiere agro-alimentari ed agro-energetiche. Questo il tema del seminario organizzato dal Consorzio il Biologico e dal CCPB di Bologna.

L'appuntamento è fissato per il 3 febbraio 2012 a Verona, all'interno di Fieragricola (2-5 febbraio) e sarà - riferisce una nota degli organizzatori - 'un'opportunità irrinunciabile per chi voglia tenersi al passo con le nuove frontiere della ricerca in agricoltura'.
  [...]

Il CCPB al Biofach di Norimberga

Inserito il 10 dicembre, 2011 - 11:49

Anche quest'anno il Consorzio il Biologico e CCPB srl saranno presenti al Biofach, la maggiore fiera mondiale del Biologico, che si svolgerà a Norimberga dal 15 al 18 febbraio 2012. 'A Norimberga andremo per presentare l'Italia, insieme ai nostri soci, e raccontare un'esperienza che unisce la tradizione con una visione ambiziosa e un impegno quotidiano per lo sviluppo sostenibile. Ma lo faremo con uno sguardo internazionale che è uno dei nostri buoni propositi per il nuovo anno. Lavorare locale ma pensare globale: questo è il futuro che stiamo progettando e che troverà uno spazio concreto al Biofach.
Come sempre, ci sarà il nostro ristorante, con musica e gastronomia italiane, ma anche ricerca e novità, che presenteremo sia nel padiglione food che in quello della cosmesi. [...]

Che rapporto tra l''integrato' e il 'biologico'?

Inserito il 9 dicembre, 2011 - 22:15

Per qualcuno si tratta di un ossimoro, ovvero di una contraddizione in termini. Per noi, che da anni siamo impegnati su entrambi i fronti, non è assolutamente vero.
Ne è dimostrazione lo sviluppo di entrambi i settori: molte imprese impegnate nel settore dell'ortofrutta fresca hanno sviluppato entrambi i segmenti e molte aziende agricole sono transitate dall'integrato per giungere al biologico, l'integrato ha costituito un'ottima palestra per sperimentare tecniche produttive poi affinate nel biologico.
  [...]

Condividi contenuti