CCPB

Il biologico tra mercato e sostenibilità

Inserito il 4 settembre, 2012 - 19:15

Il mercato del biologico è spesso diviso tra la ricerca della sostenibilità e la produttività. Un tema importante quanto complesso che verrà analizzato e discusso all’interno del secondo convegno organizzato da CCPB srl e il Consorzio il Biologico per SANA 2012.

L’appuntamento è per lunedì 10 settembre, ore 9 – 13 (Sala Notturno, centro servizi blocco D). Il titolo scelto recita 'Il biologico tra mercato e sostenibilità': un gruppo di stakeholders internazionali analizzerà il panorama e offrirà esempi su come questa contrapposizione possa trovare un punto di equilibrio vantaggioso per tutti gli attori del settore. [...]

Al Sana la certificazione CCPB d'impatto ambientale

Inserito il 2 settembre, 2012 - 17:58

Il Consorzio per la certificazione dei prodotti biologici di Bologna (CCPB), insieme al consorzio Il Biologico, presenterà al SANA, sabato 8 settembre (sala Allegretto, inizio ore 14,30) la recente certificazione per la valutazione dell’impatto ambientale dei prodotti agro-alimentari, destinata alle aziende che vogliono ottimizzare la produzione e ai consumatori alla ricerca di migliori criteri di scelta per gli acquisti. Titolo del convegno: 'Certificare i gas serra, i consumi idrici e gli impatti ambientali nelle filiere agro-alimentari'.

Verrà presentata la nuova certificazione per la valutazione dell’impatto ambientale dei prodotti agroalimentari. CCPB Srl in questo modo propone, grazie ai suoi partners scientifici, un innovativo modello di valutazione basato su metodologia LCA e incentrato su due standard tecnici che analizzano tutta la filiera di prodotto. [...]

IMC a Beirut per rilanciare il Mediterraneo

Inserito il 2 luglio, 2012 - 12:48

Sono in corso a Beirut due giornate di meeting delle società IMC (Istituto Mediterraneo di Certificazione) operanti nell'area del Mediterraneo (Italia, Turchia, Egitto, Tunisia, Marocco e Libano), di cui Consorzio il Biologico di Bologna, rappresentato dal presidente Lino Nori (nella foto), è il capogruppo. È presente anche la società di certificazione CCPB srl.

Gli incontri in corso nella capitale del Libano permettono di verificare le opportunità di crescita e il ruolo che il progetto IMC può giocare nell'importante area geografica del Mediterraneo. [...]

Il CCPB può controllare il bio made in China

Inserito il 26 giugno, 2012 - 21:31

Con il Regolamento CE 508/2012 il CCPB è stato riconosciuto dall'UE quale organismo di certificazione in grado di certificare in equivalenza i prodotti biologici provenienti dalla Cina. Si tratta di un'estensione del riconoscimento che il CCPB aveva ricevuto alla fine dello scorso anno, essendo stato riconosciuto - sottolinea l'amministratore delegato Fabrizio Piva - fra i primi organismi 'equivalenti'. Sono i primi passi verso un nuovo sistema di riconoscimento delle produzioni biologiche che sarà interamente adottato a partire dal prossimo 01.07.2014.
[...]

CCPB: nuovo modello di certificazione

Inserito il 16 maggio, 2012 - 12:13

La sostenibilità è sempre più un elemento di valutazione della bontà di prodotti e processi; salvaguardia delle risorse ambientali, necessità di ridurre il cambiamento climatico e garantire la perpetuazione dei processi produttivi per le generazioni future sono gli elementi che hanno condotto la società civile, e in questo l’UE si è distinta nel panorama internazionale, a fissare obiettivi di politica economica che tengano in considerazione la riduzione dei gas serra, il risparmio energetico e la disponibilità di fonti energetiche rinnovabili. [...]

Consorzio il Biologico in assemblea l'1 giugno

Inserito il 8 maggio, 2012 - 20:33

Il primo giugno, all'Agriturismo La Lupa di Castelfranco Emilia, si terrà la ventiquattresima assemblea annuale del Consorzio il Biologico. Oltre ad adempiere agli impegni formali, l'approvazione del bilancio ed il rinnovo degli organi sociali, l'appuntamento è anche tradizionalmente un importante momento di riflessione sullo stato e sulle prospettive del settore.

La presenza di numerosi responsabili delle aziende associate offre l'occasione, preziosa, di un confronto approfondito che possa concentrarsi sulle grandi opportunità di sviluppo che si presentano alle aziende italiane e sulle strategie per coglierle al meglio. [...]

Ambiente, a Milano la nuova certificazione CCPB

Inserito il 7 maggio, 2012 - 20:31

Verrà presentata a Milano, martedì 15 maggio, la nuova certificazione di CCPB relativa alla valutazione delle emissioni di gas serra, dei consumi idrici e degli impatti ambientali.
Un nuovo servizio di certificazione frutto di un lungo percorso di ricerca compiuto insieme alle maggiori realtà scientifiche italiane, al servizio di chi vuole fare agricoltura guardando al futuro e alla sostenibilità. [...]

L'impatto del bio: Piva replica a 'Repubblica'

Inserito il 30 aprile, 2012 - 10:24

Fabrizio Piva, amministratore delegato del CCPB di Bologna, commenta l'articolo di Dario Bressanini pubblicato il 26 Aprile sul blog di Repubblica 'Scienza in cucina', in cui si prende in esame un recente studio della rivista 'Nature'.

L'incipit del testo di Nature, riportato da Bressanini all'inizio della sua lunga analisi, a cui si rimanda, dice: 'Numerosi studi hanno sottolineato la necessità di cambiare profondamente il sistema di produzione di cibo a livello mondiale: l’agricoltura deve rispondere alla doppia sfida di nutrire una popolazione in crescita, con l’aumento della domanda per alimentazioni a base di carne e ricche di calorie, minimizzando allo stesso tempo l’impatto ambientale globale. L’agricoltura biologica - un sistema finalizzato alla produzione di cibo con il minimo danno agli ecosistemi, agli animali e agli esseri umani - viene spesso proposto come una soluzione. I critici tuttavia sostengono che l’agricoltura biologica può avere rese più basse e avrebbe quindi bisogno di più terra per produrre la stessa quantità di cibo delle aziende agricole tradizionali, causando una deforestazione e una perdita di biodiversità più ampia, pregiudicando così i benefici ambientali delle pratiche biologiche'.

'L'autore - afferma in risposta Fabrizio Piva - ha ragione sul fatto che questi temi non possono essere trattati con livore ideologico; qui non si tratta di esser pro o a favore ma di misurare i risultati. L'agricoltura biologica, paradossalmente, è un'agricoltura 'nuova' e ha bisogno di sostegno in termini di ricerca e di sperimentazione. Negli ultimi 20 anni le rese sono aumentate perché è aumentata l'innovazione. Se il biologico vuole competere in materia di sostenibilità (non solo quella ambientale!) deve essere oggetto di maggiore attenzione da parte degli scienziati.
  [...]

Piva: un servizio per la competitività

Inserito il 15 aprile, 2012 - 13:28

L'ormai imminente pubblicazione della nuova norma ISO/IEC 17065, che sostituirà l'attuale ISO 65 (in Europa declinata come UNI CEI EN 45011), ci da l'occasione per riflettere ancora una volta sul significato della certificazione e sul ruolo che la stessa può avere per il miglioramento della qualità dei prodotti, degli scambi commerciali e, in definitiva, delle condizioni economiche di un Paese.

Si tratta della norma che sul piano internazionale fissa i requisiti che devono possedere gli organismi che intendono certificare prodotti, processi e servizi; è, quindi, la norma di riferimento in base alla quale opera CCPB nei vari settori di competenza, dal biologico all'integrato, dal globalgap alla rintracciabilità di filiera passando per i settori no food, quali la cosmesi e il tessile. [...]

Vinitaly 2012: GreenPlanet intervista Fabrizio Piva (CCPB)

Inserito il 28 marzo, 2012 - 08:24

Quando si dice uno che se ne intende. Sì, l'amministratore delegato del CCPB di Bologna, Fabrizio Piva va catalogato tra i veri esperti delle norme e delle pratiche che regolano l'agricoltura biologica in molte delle sue applicazioni.

Con lui abbiamo parlato del nuovo regolamento europeo sul vino biologico e non solo. Cliccare qui per l'intervista.

  [...]

Condividi contenuti